Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

ATLETICO VIESTE / Arriva Vairo, under già in cerca di riscatto

31 luglio 2010
di MICHELE MASCIA
L’Atletico Vieste continua nel suo silenzio “assordante” a costruire una rosa di grande spessore tecnico all’insegna di giovani assetati di legittime ambizioni.
Lorenzo Spina Diana (A DESTRA NELLA FOTO) è il grande romanziere di questa storia tutta misteriosa ed affascinante: chi saranno mai questi giovani che dovrebbero far paura alle più titolate squadre dell’Eccellenza Pugliese arricchitasi anche del Manfredonia calcio (notizia non ancora ufficiale, ndR)?
Mimmo Metta (A SINISTRA NELLA FOTO) si gioca tutto e quindi molti sono i componenti che stanno incidendo sulle scelte della società viestana che vuol restare a galla e mantenere la categoria col minor costo ed il massimo rendimento possibile.
Giovani juniores dal curriculum professionale certo che hanno scelto l’Atletico Vieste per ritagliarsi in fretta uno spazio nel panorama del calcio dilettantistico pugliese e forse prendersi anche una rivincita personale.

L’ultimo acquisto in casa Vieste, ma non sarà l’ultimo è Tommaso Pio Vairo (AL CENTRO NELLA FOTO) classe ‘91 difensore centrale, uno che non ha bisogno di curriculum perché a vista ti dà già la garanzia che vuol mettersi in evidenza presto perché dal Foggia è stato scaricato clamorosamente quando aveva già firmato il pre-contratto, ma l’arrivo di Zeman ed il patron Casillo hanno cambiato il suo destino.
Cresciuto calcisticamente nella Salvemini Manfredonia (società con la quale l’Atletico Vieste ha siglato un accordo di collaborazione), ha disputato tutti campionati giovanili: 2004/2005 Vairo difensore centrale (un vero marcantonio) iniziava con il campionato giovanissimi regionale sino al 2006, poi 2006/2007 campionato regionale allievi, l’anno successivo 2007/2008 ha vinto il campionato provinciale allievi sempre con la Salvemini Manfredonia confermandosi agli occhi degli osservatori un giocatore promettente e quindi meritevole di altri palcoscenici.
Durante il periodo estivo nel 2008 ha vinto il torneo di Oleggio con la primavera del Torino calcio, torneo dove vi hanno partecipato solo squadre della massima serie, poi è arrivato il passaggio alla Beretti del Foggia nella stagione 2008/2009 e l’anno successivo è diventato il capitano della squadra rossonera formando con Telera, un altro sipontino, una coppia centrale eccellente.
Sembrava certo il passaggio in prima squadra, una firma sul pre-contratto era la garanzia, poi l’arrivo del patron Casillo e di Zeman ha cancellato ogni accordo precedente e il Foggia lo ha addirittura svincolato.

“L’Atletico Vieste è la società che mi ha cercato insistentemente ed in un momento così triste ritengo che per me sia la scelta migliore” queste le prime battute di Tommaso Pio Vairo che ha una gran voglia di iniziare anche per dimostrare a chi non ha creduto in lui che nel calcio bisogna stare attenti prima di chiudere la porta in faccia ad un giovane.

Il patron Lorenzo Spina Diana può ritenersi molto soddisfatto del lavoro sin qui svolto dal direttore sportivo Mimmo Metta che ha portato a Vieste giovani juniores che hanno un’unica caratteristica, la voglia di un immediato riscatto verso un mondo come quello del calcio davvero ingrato nei loro confronti.
Lunedi 2 agosto alle ore 10:00 l’Atletico Vieste si ritroverà al “Riccardo Spina” quartier generale della società garganica per iniziare il ritiro pre-campionato che lo porterà al 29 agosto quando si disputerà la prima gara di Coppa Italia Dilettanti.
La campagna acquisti non è ancora chiusa ma al momento questo Atletico Vieste nonostante l’austerity è già competitivo per l’Eccellenza Pugliese e giocherà presumibilmente con questa formazione: Bua, Augelli Paolo, Silvestri, Sollitto, Vairo, Colella, Augelli Rocco, Marino, Randis, Zoila, Gentile… ora non resta che abbonarsi e sostenere alla grande la Società che ha già fatto tanto per i suoi tifosi.

SOGLIANO / In attacco arriva l'ex Ostuni Italo Di Rocco

30 luglio 2010
di ANTONIO CALO'
Nella serata di ieri, Italo Di Rocco (NELLA FOTO), attaccante, classe 1980, ex Ostuni, si è accordato con il Sogliano, club che lo seguiva già da alcuni giorni, su segnalazione dell’allenatore Enzo Carbonella, che lo conosce bene per averlo allenato nel team della città bianca.
I responsabili del sodalizio rossonero hanno anche messo nero su bianco con il difensore centrale Stefano Melissano e con i centrocampisti Antonio Lentini ed Antonio Patruno, mentre stanno intensificando le loro mosse per concludere altre operazioni in corso da tempo.

«Nel 2009/2010 ho militato nel San Teodoro, Eccellenza sarda, realizzando 18 gol, mentre nel 2008/2009 ho giocato con la Monturanese, nelle Marche, firmando 19 reti – dice Di Rocco – Sono nato ad Avezzano, ma sono pescarese purosangue. Quando il trainer Carbonella mi ha chiamato ho dato immediatamente la mia disponibilità, in quanto lo considero un numero uno».

«Di Rocco è un attaccante di primo piano e già in allenamento sta mettendo in mostra le proprie ottime doti – fa eco il direttore sportivo Silvio Allegro – Siamo convinti che abbia i mezzi per garantirci un bottino di gol significativo. Insomma, pensiamo di avere finalmente a disposizione quel cannoniere di valore che ci è mancato nelle ultime due annate agonistiche».

«Importantissime – aggiunge Allegro – sono anche le conferme di Melissano, difensore che ci è invidiato anche da società di serie D, Lentini e Patruno, centrocampisti che abbiamo trattenuto vincendo la concorrenza di diversi club che li hanno corteggiati a lungo». 

(G.d.M.)

FASANO / Primi colpi di mercato per il DS Vincenzoni

30 luglio 2010
di ALFONSO SPAGNULO
Comincia ad assumere un volto il nuovo Fasano del presidente Tommaso Carbone.
Sono già diversi gli acquisti effettuati dal direttore sportivo Massimo Vincenzoni che spera di poter mettere quanti più giocatori possibili agli ordini di mister Amedeo Savoni in vista del ritiro che comincerà lunedì 2 agosto, alle 15.30, al Vito Curlo.

I COLPI GIA' A SEGNO... - Una squadra che ha già qualche nome di spicco come quello dell’ex capitano del Nardò, il centrocampista Graziano Tartaglia (NELLA FOTO CON LA MAGLIA DEL FRANCAVILLA) che vestirà il biancazzurro la prossima stagione.
Sempre dal Nardò ecco arrivare un altro centrocampista, l’estroso Luciano Volturno.
Avrebbero già firmato anche i difensori Domenico Ciardi (ex Cerignola) e Mirko Battaglia (lo scorso anno a Ferrandina).

... E QUELLI IN ATTESA - Ma un primo colpo di mercato può essere definito l’acquisto dell’attaccante Pablo Sebastian Pighin. L’italo-argentino nella passata stagione ha disputato le ultime dieci partite a Sogliano realizzando otto reti.
Vincenzoni è anche sulle tracce di un forte brasiliano. Davvero un bel biglietto da visita.
Lunedì prossimo, quindi, saranno scoperte tutte le carte e si darà il via ufficialmente alla nuova stagione del Fasano Calcio.

(Gofasano.it)

RIPESCAGGI / Tisci: "Manfredonia in Eccellenza". Addio alla D

30 luglio 2010
di MICHELANGELO GUERRA
Respinta l'istanza per l'iscrizione alla serie D.
Nemmeno la serie D, ma l'Eccellenza. In riva al Golfo si sperava almeno di poter ripartire da questa categoria, dopo l'esclusione dal campionato di Seconda Divisione (FOTO: L. STARACE).
Invece, al termine del consiglio federale di ieri pomeriggio lo stesso, dopo aver valutato le domande dei vari club con situazioni uguali a quella del sodalizio sipontino, ha collocato d'ufficio il Manfredonia nel torneo regionale di appartenenza.

L'anticipazione arriva proprio dal presidente del Comitato Regionale della Puglia, non appena terminata la riunione.
«La federazione ha deciso di collocare il Manfredonia nel torneo regionale - asserisce Vito Tisci - e pertanto la società dovrà prendere atto delle decisioni adottate in merito ed allo stesso tempo sarà anche necessario che lo stesso club si metta in regola con gli adempimenti del caso».

In poche parole, entro il prossimo 4 agosto dovrà essere formalizzata la domanda di iscrizione corredata dalle ricevute dei versamenti e delle tasse dovute (poco più di 100 mila euro).
Nel primo consiglio federale utile, infatti, a seguito di questo obbligo derivante dalla decisione appena assunta dalla federazione, dovrà essere ratificato il numero delle squadre che nella prossima stagione agonistica parteciperanno appunto al campionato di Eccellenza pugliese [...].

Dunque, la motivazione del rigetto della domanda presentata dal Manfredonia ed intesa ad ottenere l'ammissione alla serie D, va ricercata nell'articolo 52, comma 10 delle N.O.I.F., che lascia, appunto, ogni decisione al presidente federale.
Un altro duro colpo, insomma, un'altra delusione si è abbattuta su tutto l'ambiente biancoceleste, dopo le vicende legate alla forte crisi societaria durate all'incirca un paio di mesi e poi conclusasi con la mancata iscrizione del club alla Seconda divisione.
La notizia ha fatto naturalmente il giro della città piuttosto velocemente e tra la tifoseria lo sgomento si è moltiplicato. Adesso è lecito aspettarsi dalla neonata società delle reazioni, dei commenti, a dirla in breve un segnale, chiaro e preciso, rivolto a tutti.

(G.d.M.)

FRANCAVILLA / Patron Distante in attesa dell'ok per il ripescaggio

30 luglio 2010
Comunicato Francavilla Calcio
A seguito della riunione del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti svoltasi ieri nella sede di Piazzale Flaminio a Roma, sentiti i pareri espressi dalla CoViSoD, sono state ratificate le decisioni riguardo le ammissioni al campionato nazionale Interregionale ed è stata deliberata una prima graduatoria provvisoria di società aventi diritto al ripescaggio in D.
(NELLA FOTO: IL PRESIDENTE DEL FRANCAVILLA, MINO DISTANTE)

SOCIETA' ESCLUSE - A tal proposito, sono state escluse: Igea Virtus, Pro Sesto, Noicattaro, Vico Equense, Casoli, Cecina e Domegliara (che non hanno fatto richiesta di iscrizione), Pianura e Valdelsa Colligiana (che non hanno presentato ricorso avverso le contestazioni della CoViSoD mosse nei termini previsti dalle procedure di iscrizione al campionato), Gaeta e Bojano (con delibera del Consiglio Direttivo LND a seguito del parere negativo della stessa Commissione).

SOCIETA'  AMMESSE AI RIPESCAGGI - Per ciò che concerne i ripescaggi, è stata deliberata al momento una graduatoria che comprende le 17 società aventi priorità, ovvero le perdenti dei play off di Eccellenza, e le perdenti dei play out di serie D. Il Francavilla calcio può ancora nutrire speranze, in quanto risulta la prima tra le altre 4 squadre che hanno presentato domanda.
Nei prossimi giorni (probabilmente il 3 agosto), si dovrebbe completare definitivamente l’organico della serie D 2010/11, alla quale, appunto, potrebbe essere ammessa la società del presidente Distante.

  LA GRADUATORIA PROVVISORIA RIPESCAGGI          

SOCIETA’ PERDENTI SPAREGGI ECCELLENZA (I e II turno)

1. SANTHIA’ punti 40
2. CASTELNUOVOSANDRA punti 33
3. NOVESE punti 33
4. VOLUNTAS SPOLETO punti 30
5. JESINA punti 30
6. VIRTUS PAVULLESE punti 28
7. CAMAIORE punti 27
8. NOTO punti 17
9. ARZANESE punti 17
10. CASTIADAS punti 17

SOCIETA’ SERIE D PERDENTI PLAY-OUT E RETROCESSE A SEGUITO DI DISTACCO SUPERIORE PUNTI 8

1. FIORENZUOLA punti 30
2. SPORTING TERNI punti 27
3. ARZACHENA punti 24
4. CASTEL SAN PIETRO punti 21
5. DERTHONA punti 15
6. BACOLI SIBILLA punti 13
7. MONTERIGGIONI punti 7

RACALE / Due baby d'oro alla corte del presidente De Lorenzis

29 luglio 2010
di ANTONIO CALO'
Nella giornata che ha segnato l’inizio della preparazione, il Racale d’Eccellenza ha completato la rosa, ingaggiando due esterni alti under, entrambi classe 1992, provenienti da sodalizi professionistici.
Si tratta del mancino Andrea Chiaramaria, cresciuto nel vivaio del Napoli, e del destro Luca Antimo, che nel 2009/2010 ha militato nel Foggia, esordendo anche in prima squadra.

Con questi due arrivi, salgono a 16 i colpi di mercato messi a segno dai responsabili del club biancazzurro, che ha lasciato liberi l’ala Massimiliano Lezzi ed il centrale difensivo Andrea Arcuti.

«Dopo esserci assicurati i cartellini di Chiaramaria e di Antimo, due under di sicuro affidamento, la nostra rosa è a posto, anche se mi riservo di mettere ancora a segno un colpaccio che potrebbe rivelarsi la classica ciliegina sulla torta – afferma il presidente Salvatore De Lorenzis (A DESTRA NELLA FOTO ASSIEME AL DS ELIO TRESI) – Sto curando personalmente la trattativa con un centrocampista di altissimo livello, che potrebbe permetterci di compiere un salto di qualità di tutto rispetto».

«Il gruppo che abbiamo allestito – aggiunge De Lorenzis – ha i mezzi per lottare al vertice della graduatoria. La scorsa estate ho promesso di portare il Racale in Eccellenza e l’ho fatto. Ora l’obiettivo è quello di salire in serie D. Visti i nostri programmi pluriennali, non comprendo perché l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimo Basurto ci abbia rinnovato la concessione del campo per la sola stagione 2010/2011».

«Oltre a mettere nero su bianco con i due baby – conclude De Lorenzis – abbiamo raggiunto l’accordo con i preparatori atletici Pierluigi D’Adamo, ex Manduria, e confermato Giorgio Venneri e il preparatore dei portieri Francesco Rossetti». 

(G.d.M.)

FASANO / Presentanto ufficialmente mister Amedeo Savoni

29 luglio 2010
di TOMMASO VETRUGNO
Perfezionata l’iscrizione in Eccellenza il Fasano della nuova proprietà si getta a capo fitto nella campagna acquisti. Il diesse Massimo Vincenzoni deve ricostruire la rosa dei giocatori di sana pianta ed il tempo inizia a remare già contro.
Ieri è stato presentato ufficialmente il tecnico Amedeo Savoni, in un’improvvisata conferenza con i capi ultrà e la stampa locale. Il 47enne bitontino arriva sulla panca del Fasano dopo la brillante operazione salvezza messa a segno con il Ferrandina. Un cambio in corso sulla panca lucana con la squadra in fondo alla classifica con -1 ed un intero girone di ritorno da giocare.

«Un bel ricordo – afferma – di un’esperienza che non si può dimenticare. Abbiamo centrato la salvezza all’ultimo minuto utile della gara di ritorno play out, ma credo che l’abbiamo meritata a pieno. Ora è solo storia, perché bisogna buttarsi in un’altra esperienza importante. Arrivo a Fasano per far bene e per ridare entusiasmo ad una piazza reduce da una stagione non proprio esaltante».

Non si sbilancia sugli obiettivi da centrare sul mercato, ma sembra mostrare un certo interesse per Antonio Capogrosso (NELLA FOTO A DESTRA), proprio colui che ha siglato il gol decisivo nella sfida Genzano-Ferrandina (0-1).
«Mi farebbe piacere – continua – averlo in squadra, ma questo è solo un desiderio. Di certo ho chiesto al direttore sportivo di allestire una rosa di giocatori che sappiano giocare, mostrando un bel gioco. La mia squadra deve essere un perfetto mix tra giovani e veterani. Preferirei avere un anziano per ogni reparto, fermo restando che per giovani intendo coloro che sono appena usciti dal giro degli under».

La stagione agonistica del Fasano partirà lunedì prossimo, ma si tratterà principalmente di un ritrovo a tutti gli effetti prima del ritiro pre-campionato.
«Dobbiamo – conclude Savoni – quadrare la rosa sondando bene il mercato, ricorrendo anche alla selezione di qualche giocare per il parco giovani. Di certo la mia squadra deve avere delle spiccate propensioni offensive. Volendo sintetizzare il mio gioco in un modulo tattico credo che quello migliore sarebbe il 4-2-3-1. Obiettivamente non mi interessa quanti gol incassiamo, ma principalmente quanti ne realizziamo».

Sembra avere le idee chiare il neo tecnico biancazzurro, ma adesso arriva il momento più delicato: passare dalle parole ai fatti. Gran lavoro per il diesse Vincenzoni che deve dare forma alla rosa, ma deve lottare su più fronti per arrivare a quadrare tutti i reparti dello scacchiere tattico. 

(G.d.M.)

AUDACE CERIGNOLA / Tutti gli uomini del neo mister Di Corato

29 luglio 2010
di ANTONIO VILLANI
Ferie finite per i gialloblu che parteciperanno al prossimo campionato di Eccellenza.
La squadra si è ritrovata al "Monterisi" agli ordini del nuovo tecnico Mimmo Di Corato (NELLA FOTO A SINISTRA) che guiderà la compagine ofantina nella prossima stagione.


ACQUISTI E RICONFERME - Diverse facce nuove, tanti i riconfermati per un Cerignola che ha sempre più cerignolani nel proprio organico. Si parte dai vari Lasalandra, Conte, Grieco, Renna e Comperchio
con i nuovi arrivi che corrispondono ai nomi di Francesco Leuci, portiere classe 1992 che nell'ultima stagione ha difeso la porta del Bisceglie; Maurizio Piscopo (NELLA FOTO A DESTRA) già centrocampista dell'Audace negli anni passati; Danilo Rufini, centrocampista calabrese (ex Bisceglie); Roberto Lasalandra, sempre dal Bisceglie ma foggiano doc. In attacco dalla calabria arriva la punta Giacco, in difesa il centrale Trovato. Tra i riconfermati anche l'esterno Papagno.



PARTENZE E POSSIBILI ARRIVI - Ma il calciomercato dei gialloblu non si è affatto concluso nelle prossime ore potrebbero vedersi altre facce nuove alla corte dello stesso Di Corato.
Un Cerignola che vuole ripartire dalla base giovane della passata stagione quando proprio i ragazzi nativi di Cerignola hanno fatto la differenza nella seconda parte del torneo.
Tante le partenze: dall'attaccante Ernesto Verolino al centrocampista Dino Marino. Sono andati via anche i difensori centrali Ciardi, Palumbo e Di Benedetto.
Tra i possibili acquisti anche il giovane cerignolano Matera che ha avuto esperienze in serie D. Il sogno è di "riportare a casa" il difensore centrale Matteo Colangione e l'attaccante Gianfranco Caggianelli.

(Spaziodilettantifoggia.it)

BITONTO / La LND verso il respingimento della domanda d'iscrizione

29 luglio 2010
di IVAN LUPO
Bitonto fuori dall'Eccellenza pugliese per delle irregolarità nella documentazione presentata?
La notizia ha davvero del clamoroso, ma pare proprio che il team ed il popolo neroverde dovranno dire addio anche all'Eccellenza regionale dopo aver salutato (sul campo) la serie D nella scorsa amara stagione.
La rivelazione arriva ad eccellenzapuglia da alcuni addetti ai lavori che danno per certo il respingimento da parte della Lega Nazionale Dilettanti Pugliese della domanda d'iscrizione al massimo torneo regionale da parte dell' US Bitonto Calcio, presentata tra l'altro all'ultimissimo minuto grazie ad un ripensamento del patron neroverde Francesco Paolo Noviello che in un primo momento aveva annunciato il suo disimpegno.
Non è dato sapere, al momento, che cosa abbia indotto i vertici della Federazione a non accogliere la domanda d'iscrizione del Bitonto, ma non si dovrà attendere a lungo visto che le comunicazioni ufficiali a riguardo sono attese per la prima settimana di agosto.

Per ora la notizia, seppur ufficiosa, sta già provocando le prime reazioni sui vari social network. Rabbia e indignazione in quel di Bitonto, festa grande al contrario a Locorotondo seppur col rispetto che merita la notizia.

La squadra itriana, difatti, dopo aver assaporato l'amarezza della retrocessione in Promozione (nonostante la vittoria nella finale playout col Massafra) a causa proprio del Bitonto retrocesso, ora sempre per mano del Bitonto (i casi della vita...) si riappropria di ciò che legittimamente aveva acquisito sul campo ma perso a causa di un regolamento stravolto nella scorsa stagione per ridurre il numero delle partecipanti da 18 a 16. Ovviamente per la conferma vera e propria bisognerà attendere il Comunicato ufficiale della LND Puglia, ma intanto Locorotondo ritorna a sognare, mentre a Bitonto i tifosi neroverdi potrebbero inscenare nei prossimi giorni una clamorosa protesta.

BISCEGLIE / Ieri primo allenamento. In evidenza Amato e Riontino

29 luglio 2010
di ALESSANDRO CIANI PASSERI
Iniziata ieri pomeriggio la preparazione precampionato del Bisceglie Calcio presso gli impianti della polisportiva "Ponte Lama".
Dopo le presentazioni di rito, la squadra ha svolto i consueti test atletici agli ordini dei preparatori Prof. Ruggiero Amoroso e Riccardo Liso.
Alla prima seduta ha preso parte anche il neo acquisto Alessio Persia, tesserato in mattinata, mentre non era presente Sergio De Tommaso che aggregherà al gruppo nei prossimi giorni.
Nei test atletici apparsi subito in forma Marco Amato (FOTO: Forzabisceglie.it), Gaetano Malerba e il giovanissimo Riontino.
Al termine dei test, piccola partitella a ranghi misti di 15 minuti.

Contemporaneamente Mister Del Rosso, coadiuvato dal suo secondo Giuseppe Grosso, ha avuto modo di svolgere anche un primo allenamento selettivo per molti giovani under pronti a guadagnarsi un possibile tesseramento in prima squadra o nella futura compagine juniores under 18.
Oggi seconda seduta di allenamento, con inizio fissato alle ore 16,30.

RACALE / In porta Alfonso Manfredonia, promettentissimo under

28 luglio 2010
di ANTONIO CALO'
Un blitz del direttore sportivo Elio Tresi e del team manager Lucio Riotti ha permesso al Racale di ingaggiare il portiere Alfonso Manfredonia, classe 1992, cresciuto nel vivaio del Napoli, che nella passata stagione ha disputato da titolare il campionato d’Eccellenza molisano.
L’estremo difensore partenopeo, che è alto 198 centimetri per un peso forma di 80 chili, era seguito anche dal Campobasso e dal Nola.

«Per noi si tratta di un colpo molto importante, in quanto Alfonso Manfredonia è un under che può essere considerato a livello di un atleta senior – dice Riotti – La trattativa andava avanti oramai da due mesi, ma siamo riusciti a sbloccarla solo ieri, ad Isernia, dove mi sono recato insieme ad Elio Tresi».

«Manfredonia si giocherà il posto con l’argentino Jorge Martegani – aggiunge Riotti – Per il Racale, però, è fondamentale avere l’opportunità di schierare eventualmente un portiere under, liberando una casella in campo per un centrocampista o un attaccante senior».

Il Racale metterà a segno ancora altri tre o quattro colpi legati a giocatori under, mentre la rosa dovrebbe essere a posto per quel che concerne gli atleti senior.
«Nelle prossime ore contiamo di fare firmare altri tre elementi classe 1992, due esterni alti ed un esterno basso – sostiene Lucio Riotti – Per quanto riguarda gli uomini in quota, al momento riteniamo conclusa la campagna acquisti».

La porta a nuovi arrivi, però, non è del tutto chiusa.
«Il presidente Salvatore De Lorenzis è deciso a fare il possibile pur di vincere il torneo – afferma Riotti – Qualora si presentasse l’occasione di fare compiere un ulteriore salto di qualità alla squadra, quindi, non si tirerebbe indietro».

(G.d.M.)

COPERTINO / E' fatta! Dino Marino approda in rossoverde

28 luglio 2010
di ANTONIO CALO'
Dino Marino (NELLA FOTO), centrocampista, figlio di Raimondo, ex difensore centrale del Lecce, ha firmato con il Copertino d’Eccellenza.
Nato a Napoli il 23 maggio 1985, il neo rossoverde ha alle spalle uno scudetto vinto con la Primavera dell’Inter insieme ad Oba Oba Martins e Luca Franchini (che ha militato nel Gallipoli 2009/2010, in serie B), nel 2003/2004, ed una annata agonistica con la prima squadra nerazzurra, nella quale ha collezionato due presenze in serie A ed una in Coppa Italia, oltre a diverse panchine.
In seguito, Marino, che ha ricevuto anche una convocazione con la nazionale under 21 e che è stato eletto miglior calciatore d’Italia ai tempi della Primavera dell’Inter, ha militato in B nell’Arezzo, in C-1 con la Pro Patria ed in C-2 con l’Alto Adige.

«Con il club altoatesino ho subito un brutto infortunio rompendomi tibia e perone e così sono stato fermo per oltre un anno – racconta Marino – Nel 2009/2010 sono tornato in campo indossando la casacca dell’Ostuni sino a dicembre, in D, e successivamente sono passato al Cerignola, in Eccellenza. Il sodalizio dauno avrebbe voluto che restassi, ma ho preferito avvicinarmi a Lecce».

«L’offerta formulatami dal Copertino mi ha soddisfatto in pieno – aggiunge Marino – La società diretta da Maurizio Fanuli è seria ed organizzata, mentre il trainer Gianfranco Castrignanò, pur essendo giovane, ha dimostrato di sapere il fatto suo».

«A questo si aggiunga che farò parte di un gruppo che ha disputato i play off nel 2009/2010 e che è stato rinforzato con innesti mirati – conclude il neo centrocampista rossoverde – Per tanto, ritengo che esistano i presupposti giusti per fare bene, sia a livello individuale che come collettivo». 

(G.d.M.)

MARTINA / Altri tre innesti. E domani amichevole col Francavilla sul Sinni

28 luglio 2010
Comunicato ASD Martina Franca
Procede nel migliore dei modi la preparazione dei biancazzurri nel ritiro di Chiaromonte (NELLA FOTO: UNA DELLE PRIME IMMAGINI DAL RITIRO); riconfermati e nuovi, si sono ritrovati lunedi scorso agli ordini di mister Ciraci e faranno ritorno in sede domenica sera dopo aver disputato un'amichevole a Francavilla sul Sinni ,alle 16, contro la formazione locale che milita in serie D.

NUOVI ARRIVI - Si sono aggregati in questi giorni il portiere Pugliese, ex Monopoli, il difensore Mastronardi che ha giocato a Noto, in Sicilia, fino a dicembre dello scorso anno, Marcello Romano, napoletano, classe 91, ex Viterbese, terzino destro che si adatta anche al ruolo di centrale.
Pugliese ha già firmato, Romano è in procinto di farlo.
Intanto arriva la riconferma di Fabio Campanella che domani raggiungerà i compagni in ritiro.

BISCEGLIE / Presentazione col botto: Presi Persia e De Tommaso

28 luglio 2010
di ALESSANDRO CIANI PASSERI
Una presentazione senza squilli di tromba ma con la consapevolezza di possedere tutti i requisiti per poter far bene. Così il nuovo Bisceglie 2010/2011 si presenta a stampa e tifosi, completamente ricostruito rispetto alla passata stagione 
(NELLA FOTO: IL SALUTO DI MISTER DEL ROSSO - Forzabisceglie.it).

A fare gli onori di casa il Presidente Domenico Galantino e il Ds Roberto Storelli che, apparsi entrambi fiduciosi sulle qualità della squadra costruita, hanno chiesto pazienza e sostegno a tutta la tifoseria.

"Dopo una stagione tribolata come quella scorsa - ha sostenuto il presidente Galantino - in cui si è comunque riusciti a conquistare una salvezza che ad un certo punto appariva un miraggio viste le vicissitudini accadute, siamo ripartiti con l´entusiasmo di chi crede fermamente che si possa far bene se sostenuti da un progetto serio e organizzato. Ringrazio per la disponibilità e il sostegno il Sindaco Avv. Spina (presente alla conferenza insieme all´assessore Enzo Di Pierro), dimostratosi sempre vicino e solidale con il nostro sodalizio, e il Ds Roberto Storelli, davvero encomiabile per la passione e l´impegno finora profuso."

Breve ma chiaro l´intervento del primo cittadino Avv. Francesco Spina:
(NELLA FOTO A DESTRA CON IL DS STORELLI - Forzabisceglie.it)
"Non posso che ringraziare il Dott. Galantino, Roberto Storelli e il gruppo di amici che hanno sposato la causa del Bisceglie Calcio. Sono loro che con impegno hanno garantito il futuro a questo sodalizio. Mi auguro che gli imprenditori locali diano una mano e aiutino fattivamente questa società, ormai prossima ai cento anni di storia, sperando che la politica e il calcio si scindano, evitando strumentalizzazioni che possano solo ledere all´immagine di questo club. Sono certo che la squadra costruita e l´entusiasmo che sapranno dare questi dirigenti risulteranno decisivi per poter dare soddisfazioni e gioia a tutti i tifosi. "

A concludere, prima della presentazione di tutti gli elementi componenti la rosa, l´intervento del neo tecnico Vincenzo Del Rosso: "Mi ritengo soddisfatto della squadra costruita anche se, numericamente, mancano ancora un paio di elementi per poter affrontare una stagione così lunga tra campionato e coppa Italia. La squadra è formata da gente valida e sono certo che con impegno, costanza e un pizzico di fortuna si potranno raggiungere traguardi importanti. Porsi dei limiti sarebbe errato - ha proseguito Del Rosso - anche se è ancora presto per poter esprimere un quadro generale su che campionato sarà quello che prenderà il via a settembre. Di certo mi sento di garantire ai tifosi, a nome mio e di tutta la squadra, il massimo impegno e la massima professionalità."

Dopo aver annunciato singolarmente tutti i componenti della rosa, con ovazione speciale da parte dei tifosi per i riconfermati Gaetano Malerba e Amedeo Di Pinto, il Ds Roberto Storelli ha ufficializzato gli arrivi degli attaccanti Alessio Persia e Sergio De Tommaso (IN BASSO LE SCHEDE DEI DUE CALCIATORI).
Contestualmente, si registra la rescissione dell´accordo con il centrocampista Savio Sardella, il quale per motivi lavorativi ha chiesto e ottenuto di potersi accasare altrove.

"La squadra ora conta di 19 elementi - ha asserito Storelli -, anche se nei prossimi giorni potremmo valutare se tesserare atleti che attualmente stanno svolgendo con noi la preparazione precampionato."

La serata è stata propizia anche per presentare le nuove maglie da gioco (NELLA FOTO A DESTRA - Forzabisceglie.it) portanti la dicitura Keylog società consortile spa, nuovo sponsor ufficiale del Bisceglie Calcio.



    LA SCHEDA DEGLI ULTIMI DUE ARRIVATI

ALESSIO PERSIA, ariete d´area classe 1986 di Barletta, proviene dal Bitonto (serie D), compagine con la quale nella passata stagione ha collezionato 27 presenze realizzando 3 reti. Cresciuto calcisticamente nel vivaio del Borgovilla calcio sport (settore giovanile barlettano tra i più floridi del territorio), a 15 anni viene notato dagli emissari dell´Inter che lo adocchiano portandolo nei ranghi della compagine allievi nazionali. Dopo due stagioni passa nel 2003/2004 alla primavera del Sora e successivamente, a gennaio, si accasa a titolo definitivo al Lanciano dove milita nella formazione Berretti.
A seguire le esperienze nel Boca San Lazzaro (Serie D) e nella Centese (Serie D). Infine il passaggio prima all´Arrone e poi alla Nuova Campobasso, squadre ch hanno preceduto il suo ritorno a Barletta nella stagione 2007/2008.
Nel novembre scorso poi il passaggio al Bitonto dove, nonostante la stagione non idilliaca della squadra di Pizzulli, è stato uno dei pochi a mettersi in luce.

Il secondo atleta, che da domani sarà agli ordini di mister Del Rosso, non ha bisogno di grosse presentazioni. Considerato uno degli atleti tecnicamente tra i più forti e prolifici della categoria, SERGIO DE TOMMASO è un fantasista dalle straordinarie doti tecniche, specialista nei calci piazzati e con una media realizzativa molto alta. E´ nato a Taranto il 19/09/1980. Ama agire dietro le punte, dove può inserirsi e andare a rete. Corteggiato da squadre anche di categoria superiore, De Tommaso ha esordito a 15 anni in Serie C con il Taranto, prima tappa di una carriera che lo ha visto protagonista in tanti campi di serie D ed Eccellenza (Fasano, Ostuni, Taurisano, Martina, Casarano, Taranto, Noci.)
Le stagioni 2007/2008 e 2008/2009 lo vedono militare nel Victoria Locorotondo, squadra con la quale riesce a realizzare in due stagioni la bellezza di 46 reti. Dopo una parentesi in D al Francavilla Fontana ( 2 reti), a Dicembre 2009 ritorna nuovamente in valle d´Itria e in meno di 17 gare riesce a realizzare 11 marcature.

  L´ORGANICO ATTUALMENTE IN FORZA AL BISCEGLIE CALCIO

PORTIERI: De Blasio (1972- A.Cerignola); Orizzonte (1992 - F.Trani)

DIFENSORI: Amato (1981 - F.Trani); Ingrosso (1982 - L.Molfetta); Cioffi (1981 - Gaeta); Riontino (1992 - Barletta); Bufi (1991 - Confermato); Di Ruvo (1991 - Andria Bat), Mascolo (1991 Canosa); Di Noia (1992 - Barletta);

CENTROCAMPISTI: Carteni (1985 - L.Molfetta); Ruggiero (1991 - Confermato); Rociola (1991 - Barletta); Sergio De Tommaso (1980 - V. Locorotondo); Malerba (1982 - Confermato); Vitale (1993, A.S. Bari)

ATTACCANTI: Di Pinto (1978 - Confermato); Porcelluzzi (1989 - Corato); Persia (1986 - Bitonto)

   STAFF TECNICO

* ALLENATORE: Prof. Vincenzo Del Rosso
* ALLENATORE IN 2a E JUNIORES: Giuseppe Grosso
* PREPARATORE DEI PORTIERI: Prof. Ruggiero Amoroso
* PREPARATORE ATLETICO: Prof.Riccardo Liso
* MEDICO SOCIALE: Dott. Fabio Nigri
* MASSAGGIATORE: Leo Ferrucci
* MAGAZZINIERE: Donato Ferrante

LUCERA / Niente sponsor. Sulle maglie la scritta "I LOVE LUCERA"

28 luglio 2010
Comunicato Lucera Calcio
In attesa di uno sponsor, la Società ha deciso di puntare tutto sul senso di appartenenza, così sulle maglia verrà stampata la scritta I LOVE LUCERA. Non solo, ma questa scritta sarà presente su tutto il materiale utilizzato per il marketing, dagli abbonamenti, alle locandine ai manifesti 6x3 che verranno esposti in città.
Il Presidente dopo aver lanciato una specie di sondaggio sulle pagine di Facebook della Società, tra le varie ipotesi ha deciso di scegliere quello di un tifoso, Alex Bimbo, che per l'appunto suggeriva I LOVE LUCERA.

Pitta ha dichiarato, " avevamo diverse opzioni suggerite dai tifosi molto carine, la scelta di I LOVE LUCERA è dipesa dal fatto che nell'immaginario di tutti, amare la propria città rappresenta il vero sentimento di appartenenza, un sentimento di cui Lucera ha davvero bisogno. Non abbiamo la presunzione di cambiare o incidere sulle emozioni dei lucerini, ma ci sentiamo in dovere di fare un tentativo per riavvicinare anche quelli più scettici a tifare per il Lucera."
Siamo pronti al confronto con chi sostiene l'inutilità di una squadra per questa città, siamo pronti al confronto con chi sostiene che il calcio non produce valori sociali, noi siamo pronti a dimostrare che la verità è che da parte di costoro c'è solo tanto pregiudizio ed indifferenza.

RACALE / Salta l'arrivo del difensore argentino Calabuig

27 luglio 2010
di IVAN LUPO
Sembrava ormai cosa fatta per l'arrivo in maglia biancazzurra del difensore argentino ex Nardò Mathias Calabuig (NELLA FOTO), roccioso baluardo di difesa dal tiro fulminante, ma nelle ultime ore la trattativa tra il calciatore e la Società salentina pare essersi del tutto arenata a causa delle eccessive pretese economiche di Calabuig, come conferma il DS racalino Elio Tresi alla Gazzetta del Mezzogiorno.

"Con Calabuig la domanda e l’offerta sono rimaste piuttosto lontane - ha precisato Tresi -  e così abbiamo rinunciato all’affare, per non derogare ai limiti di bilancio entro i quali abbiamo stabilito di agire. Nel frattempo - aggiunge il neo DS biancazzurro -  è arrivato l’under Mastria ed altri ne ingaggeremo a breve".

Dunque bisognerà attendere ancora un po' per conoscere il nome a cui mister Francesco Rollo affiderà le chiavi del reparto arretrato e che affiancherà i nuovi arrivi Antico, Mignaco, Arcuti, Casalino, Lerch ed i riconfermati Ingrosso e Miggiano.
Tante le piste seguite dalla matricola d'Eccellenza e tanti i nomi circolati durante tutto il mese di luglio: da Stefano De Padova (Nardò) a Arnaud Kouyo (Francavilla), passando per Giovanni Serao e Daniel Niccolini (centrali ex Casarano), tutti nomi di primissimo piano accostati a più riprese alla Società del presidente De Lorenzis.

CASTELLANA / Preparazione iniziata. Ecco i 24 convocati

27 luglio 2010
di FLAVIO INSALATA
E' partita ieri, lunedì 26 luglio, la preparazione atletica del Castellana Calcio, sodalizio
iscritto al campionato di Eccellenza Pugliese.
Ad allenarsi agli ordini di mister Gianfranco Mancini e del preparatore atletico Gianni Narracci una rosa di 24 calciatori.
Alcuni sono in prova, altri sono in via di definizione per la firma, tanti i calciatori della formazione juniores che si giocheranno le proprie carte per un posto nella rosa della prima squadra.
Si aspetta ancora un bomber e qualche giocatore per completare il reparto centrale del campo.

Questa la lista degli atleti che da domani cominceranno a sudare all’Azzurri d’Italia:

Portieri: Gianluca Pescatore, Massimilano Valentini, Giulio Serripierri
Difensori: Luigi De Luisi, Francesco Zaccheo, Leonardo Frascati, Giampiero Darconza, Francesco
Modesto, Graziano Pistoia.
Centrocampisti: Gennaro Pollaro, Andrea Gentile, Sebastiano Tieuli, Gianluca Di Dio, Raffaele
Labbate, Francesco Giannoccaro, Giuseppe Lentini, Giovanni Tateo.
Attaccanti: Francesco Gatti, Nicola Primavera, Domenico Longo, Giuseppe Caselli, Vanni
Antonicelli, Marco Schiavone, Giuseppe Manghisi.

TERLIZZI / Quattro colpi aprono il mercato dei rossoblù

27 luglio 2010
Comunicato Terlizzi Calcio
Inizia a prendere forma il Terlizzi targato Sergio Notariale. Dopo un paio di mesi di stand by, sono giorni di grande lavoro per il direttore sportivo Gianluca Frascati (NELLA FOTO A SINISTRA), alle prese con i giocatori da confermare e quelli da acquistare.

NUOVI ARRIVI - Cominciamo dai nuovi arrivi. Sono quattro: il 26enne difensore ex Noicattaro Ezio Di Donna, la scorsa stagione al Castellana, un elemento di sicura affidabilità.
L’esterno di centrocampo Claudio Laporta, 26 anni, anche lui proveniente dal Castellana dove si è messo in luce nelle ultime stagioni diventandone punto di riferimento-
Fabio Loseto (NELLA FOTO A DESTRA), 24enne eclettico centrocampista (può giocare sugli esterni e dietro le punte), reduce da un’ottima stagione con il Liberty, prima di fermarsi nella parte finale per un infortunio allo sterno.
Infine il mediano ex capitano del Bitonto, Francesco Cantatore, classe ’82, originario di Terlizzi, giocatore di grande esperienza.

RICONFERME - Di Donna farà coppia al centro della retroguardia con Francesco Rubini, uno dei riconfermati.
“Ha mostrato grande attaccamento alla maglia e alla società – dice il presidente Salvatore d’Alesio – a differenza di altri ha abbassato le richieste economiche. Sono contentissimo che sia rimasto con noi e sarà uno dei nostri punti di forza”.
Così come l’attaccante Gennaro Manzari (NELLA FOTO A DESTRA), che sta diventando una bandiera del club rossoblu: prossimo alla quarta stagione è il primo candidato per la fascia di capitano.
Conferme certe anche per il tornante Vito Ronzullo e l’estroso under Nicola Lanave. Potrebbe restare anche l’esperto difensore Benny Costantino mentre sono da valutare le condizioni del terlizzese Michele Anaclerio, fermo per tutta la passata stagione. Se darà garanzie sul recupero fisico, sarà un rinforzo importante per il centrocampo, ma non prima di tre, quattro mesi.
Per completare l’organico mancano i due portieri, un centrocampista e un attaccante.
Tutta da definire la situazione degli under: al momento gli unici certi sono De Chirico e Dello Russo, già in prima squadra nella passata stagione, ai quali si aggregheranno gli juniores Cianci, Cutrignelli e Leone.

IN RITIRO DA DOMANI TRA TERLIZZI E CORATO - Da domani via alla preparazione precampionato in sede (raduno alle 17): dopo la prima settimana di allenamenti al “Comunale” agli ordini di mister Notariale, del preparatore atletico, il barlettano prof. Giovanni Guaglione (uno dei volti nuovi nello staff) e del riconfermato allenatore dei portieri Giovanni Sasanelli, la squadra andrà in ritiro per sette giorni al Nicotel della vicina Corato (ma gli allenamenti continueranno sul sintetico terlizzese).
L’organigramma societario è completato dai riconfermati Dino Delle Noci (dirigente dell’area tecnica), Gianni Gialluisi (fisioterapista) e Nico Gialluisi (segretario).

BISCEGLIE / Domani la presentazione ufficiale dei nerazzurri

27 luglio 2010
di ALESSANDRO CIANI PASSERI
Mercoledì 28 Luglio 2010 presso l´Hotel ristorante Salsello, presentazione ufficiale dell´A.S. Bisceglie Calcio 1913, impegnata nel prossimo torneo di Eccellenza pugliese 2010/2011. (NELLA FOTO: IL PRESIDENTE DOMENICO GALANTINO - Forzabisceglie.it)
Durante l´incontro, sarà presentato l´organico a disposizione del neo tecnico Vincenzo Del Rosso, tutto lo staff tecnico e le nuove maglie recanti il nuovo sponsor ufficiale.
Nell´occasione, verranno comunicati programmi e ambizioni per la futura stagione agonistica.

LUCERA / Dalla Spagna arriva l'attaccante Rober Gutierrez

27 luglio 2010
Comuicato Lucera Calcio
Si è aggregato alla squadra Rober Gutierrez (1982 proveniente dagli spagnoli del Binefar), centrocampista dinamico ma anche molto tecnico che può ricoprire tutti e tre i ruoli di reparto, centrale, sinistro e destro. Proviene dalla tercera divisione spagnola, la nostra seconda divisione, dove nell'ultima stagione ha segnato anche 8 reti.
Al ragazzo sono stati concessi alcuni giorni per verificare il suo adattamento alla nuova squadra e alla nuova Società, è la prima volta che lascia la Spagna per giocare all'estero e l'aspetto psicologico non è affatto da sottovalutare (NELLA FOTO: IL PRIMO ALLENAMENTO DEL LUCERA 2010/2011 - Sundayradio.it).

MARTINA / L'AD Petrosino soddisfatto. Ma avverte: "Stadio inadeguato"

26 luglio 2010
di MICHELE LILLO
Nasce il nuovo Martina e la soddisfazione dell’Amministratore Delegato Nino Petrosino (NELLA FOTO) è palese, per un roster che potrebbe ancora non essere completo, ma che sul quale il dirigente martinese scommette sin da ora.
"Credo che il lavoro fatto sia stato importante sia dal punto di vista tecnico che gestionale. Nomi come De Simone, Hurtado, Foschini e Salzano spiccano in un gruppo di alto livello, creato per raggiungere obiettivi importanti quali la promozione in Serie D. Personalmente sono soddisfatto di quanto abbiamo messo in campo e spero che la squadra ci possa regalare soddisfazioni pari all’impegno messo in campo per regalare a Martina del buon calcio".

Molto rilevante anche l’interesse dell’imprenditoria al progetto Martina, settore in cui lo stesso Petrosino è stato impegnato in prima persona, alla ricerca delle risorse economiche utili alla pianificazione della nuova stagione biancoazzurra
"E’ apprezzabile e merita un grosso ringraziamento l’impegno delle tante attività che ci hanno dato il loro appoggio nella scorsa stagione e che hanno, in toto, riconfermato l’impegno in questa nuova avventura in Eccellenza, il tutto per spirito di servizio in quanto il Martina non è un’azienda ma una squadra che vuole regalare unicamente sport di alto livello alla città. Questo è un progetto che non è nato per interessi personali, ne della società ne dei partner, ma unicamente come servizio alla città".

Nota dolente della giornata la polemica sulle condizioni di manutenzione dello stadio ‘Tursi’ e la paventata possibilità di non giocare a Martina le gare di campionato
"Purtroppo c’è da rilevare che il manto erboso del ‘Tursi’ è in condizioni precarie, non essendoci stata da parte del Comune di Martina l’adeguata manutenzione e irrigazione. L’impianto è vetusto e necessita di lavori urgenti, l’irrigazione non viene effettuata per mancanza di fondi e, tra l’altro, il Comune ha sempre negato a questa società la gestione dello stadio. Dispiace molto sapere, inoltre, che nel preventivo di spesa appena approvato in Consiglio Comunale vi sia uno zero accanto alla voce di spesa per lo stadio, il che ci porta a pensare che a breve non potrà essere fatto nulla per migliorare la condizione del terreno di gioco’.

Ora una settimana di ritiro a Chiaromonte (Potenza) per poi tornare a Martina per continuare la preparazione ma le variabili riguardanti il terreno di gioco su cui affrontare il pre-campionato restando molte
"Sicuramente, stante l’attuale situazione, posso già dire che il seguito della preparazione sarà effettuato allo stadio in località Pergolo e non al ‘Tursi’. Persistendo, poi, questa situazione e l’inadeguatezza del manto erboso del comunale non nascondo che ci potrebbe essere la possibilità di giocare le gare di campionato fuori dal territorio martinese".

(Blunote.it)

MARTINA / Ecco tutti i calciatori in ritiro a Chiaromonte (PZ)

25 luglio 2010
di IVAN LUPO
E' partita ieri l'avventura del Martina Franca nell'Eccellenza pugliese 2010/2011.
La truppa riaffidata a mister Ciraci ha infatti raggiunto nelle scorse ore il ritiro di Chiaromonte (NELLA FOTO A LATO), piccolo borgo in provincia di Potenza situato nel Parco nazionale del Pollino, per iniziare la preparazione atletica e tecnico-tattica in vista dei primi appuntamenti ufficiali della nuova stagione.
Domenica scorsa la Società presieduta dall'avv. Donato Muschio Schiavone ha reso noto i nomi dei calciatori riconfermati e quelli dei nuovi acquisti, dopo un mercato condotto nel silenzio e nella riservatezza più assoluta.

RICONFERME E NUOVI ARRIVI - Tra i riconfermati spicca il nome di Mimmo Camassa, arcigno difensore 31enne ex capitano del Grottaglie (ben 18 stagioni consecutive per lui con la squadra della sua città natale), giunto in Valle d'Itria dal Francavilla in Sinni nello scorso mercato dicembrino. Il difensore è stato in forse per diverso tempo date le numerose richieste, ma alla fine la Società tarantina è riuscita a convincerlo a restare in biancazzurro con buona pace dei tifosi martinesi che ne chiedevano a gran voce la riconferma. Con Camassa riconfermati anche i centrocampisti Francesco Portosi e Mauro Marini, il fantasista Damiano De Giorgio, il bomber Alessandro Giardino e gli under Heysen Memolla (difensore) e Alessio Di Giuseppe (centrocampista).
Tredici, invece, i volti nuovi di questo ambizioso Martina che spera di tornare presto nel calcio che conta dopo il fallimento di alcune stagioni fa. Arrivano in biancazzurro tre portieri under, Antonio Crispino (1991) dalla Cavese, Domenico Comes (1991) dal Fasano e Carmine Longobardi (1992) dalla Juve Stabia, il difensore Daniele De Simone (1988) l'esperto centrocampista Antonio Foschini (1977) e la punta Ivan Salzano (NELLA FOTO A SINISTRA), classe 1981, tutti e tre dall'Ostuni Sport, il centrocampista Antonio Albini (dal Moliterno, promozione lucana), il trequartista argentino Federico Josè Hurtado (1988) dal Grottaglie, gli attaccanti Alessandro De Nicola (dal Manduria) e Dramè (dalla serie B spagnola) e gli under di difesa Luca Vinci (1991) martinese proveniente dall'Alberobellonoci, Grimaldi (1992, dalla Paganese) e Di Miccoli (1992 dalla Gallicese, Eccellenza calabra).

PROSSIMI ARRIVI - Il neo DS martinese Lauro Galli non sembra pero' volersi fermare qui e sta implementando gli sforzi per concludere positivamente altre importanti trattative che darebbero ulteriore solidità alla rosa biancazzurra. In dirittura d'arrivo dovrebbero esserci il centrocampista campano Alfonso De Capua (NELLA FOTO A DESTRA), classe 1985, cresciuto nelle giovanili del Vicenza e con all'attivo ben 6 stagioni consecutive in serie D col Chioggia oltre ad un esperto difensore di categoria ed un attaccante di peso (i cui nomi sono al momento top secret) in grado di sostituire il bomber Luigi Galeandro in partenza verso altri lidi.
Con questi innesti i biancazzurri avrebbero tutte le carte in regola per accreditarsi tra le big del prossimo massimo torneo regionale.

ATLETICO VIESTE / Dal Catania arriva la giovane punta Randis

25 luglio 2010
di MICHELE MASCIA
Un viaggio lungo ed estenuante, durato più di 12 ore, da Catania a Vieste, è cominciata così la nuova avventura di Alessandro Carmelo Randis (NELLA FOTO DURANTE LA PRESENTAZIONE) classe ’92, punta centrale della squadra Primavera del Catania calcio che ha firmato per l’Atletico Vieste con la formula del prestito per un anno grazie al nuovo rapporto di collaborazione iniziato con il Catania calcio per il tramite del direttore sportivo Mimmo Metta.
Il giovane centravanti ha scelto di giocare lontano dalla sua Sicilia ed ha scelto la Puglia e Vieste in particolar modo perché vuol ritagliarsi in fretta il ruolo di protagonista e puntare decisamente in alto in questo calcio pieno di insidie ma anche avaro di campioni.

ALESSANDRO RANDIS è cresciuto nel Catania calcio disputando tutti i campionati giovanili, punta centrale e gol a grappoli, poi il grande passo nella squadra primavera dove ha giocato diverse partite, poche invece quelle disputate quest’anno per un fastidioso infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi.
”Completano il reparto avanzato gli attaccanti classe ’92 Luca Barberi, Antonio Cibele e Alessandro Randis”..era il sunto di un articolo del quotidiano sportivo catanese di qualche settimana appena trascorsa che evidenziava i giovani del Catania in procinto di fare esperienze esterne.
Alessandro Randis era un pezzo interessante del mercato, ha dovuto dire no a tanteproposte in terra di Sicilia, squadre del campionato nazionale dilettanti e squadre di Eccellenza, fermamente convinto di fare questa esperienza dura e difficile ha deciso di accasarsi all’Atletico Vieste, società nota per la sua solidità e serietà organizzativa, sono bastate queste garanzie per convincere il padre Nino ed Alessandro Randis a partire da Catania per raggiungere il lontano Gargano.

Lorenzo Spina Diana continua nella sua campagna acquisti all’insegna dei giovani juniores di talento e con Franco Cinque rilancia la sfida ai grandi club senza troppo fanatismo ma con la consapevolezza che l’Atletico Vieste anche in Eccellenza si farà notare.

BISCEGLIE / Beppe Ingrosso torna in nerazzurro

25 luglio 2010
di ALESSANDRO CIANI PASSERI
Altro tassello importante a completamento dell´organico che comporrà il nuovo Bisceglie 2010/2011. Ritorna in casacca nerazzurra dopo un addio non senza polemiche il forte difensore leccese (ma residente a Bisceglie) Giuseppe Ingrosso (NELLA FOTO), già capitano della squadra stellata per buona parte dello scorso campionato. L´ex difensore di Bari, Cesena e Foggia infatti, dopo aver capitanato i nerazzurri fino a Novembre, passò al Liberty Molfetta in concomitanza dell´inizio della crisi societaria che attanagliò il club presieduto allora da Mauro Di Modugno.

"L´arrivo di Ingrosso è senza dubbio un importante tassello che va a completare una difesa già granitica e di qualità. Non nascondo la soddisfazione di aver raggiunto con lui subito l´accordo economico, grazie soprattutto alla volontà del giocatore di tornare a giocare nel Bisceglie per riscattare una stagione e un "addio forzato" come quello avvenuto nel Novembre scorso."

Prestigioso il curriculum del "nuovo" acquisto neroazzurro: classe 1982 fluidificante di fascia sinistra ma all´occorrenza arcigno centrale difensivo, il neo acquisto stellato è cresciuto calcisticamente nel settore giovanile dell´ A.S. Bari , dove è riuscito a collezionare diverse presenze in serie A e 116 presenze in B con Bari, Cesena, e Ravenna. Oltre 80 presenze in C con le maglie di Salernitana, Foggia, Paganese e Noicattaro, prima di vestire le casacche nello scorso campionato di Bisceglie e Liberty Molfetta (con il quale ha raggiunto la finale Play Off regionale).

NUOVI ARRIVI ANCHE TRA GLI UNDER - Oltre ad Ingrosso, il Ds Roberto Storelli ha chiuso per l´arrivo in maglia stellata di diversi under; si tratta del portiere Cristiano Orizzonte (´92 ex Bari, Noicattaro e Fortis Trani) dei terzini Carmine Riontino (´92 Barletta), Savino Mascolo (´91 dal Canosa), Di Noia (´92 Barletta), Michele Di Ruvo (´91 - Andria Bat), dell´esterno alto Saverio Rociola (´91 Barletta).
Nelle ultime ore inoltre, si è raggiunto un accordo di massima per la riconferma dell´esterno Nicola Ancona, già distintosi nel Bisceglie nella passata stagione.

IN ATTESA DELL'OK DI DEL ROSSO - Con loro, saranno in prova dal 28 Luglio, giorno del raduno e del primo allenamento precampionato (che si svolgerà in sede presso il centro sportivo "Ponte Lama"), l´attaccante biscegliese Alessandro Salerno (´91 dalla Fortis Trani ma di proprietà del Barletta), il difensore centrale Matera (´91 dal Fasano), il tornante Mattia Pasculli (´86 dal Canosa e già ex Bisceglie), gli esterni Leonardo Ragno (´90 dalla Fortis Trani) e Sabino Terrone (´89 dalla Fortis Trani e già ex Andria e Pro Vasto). Mister Del Rosso terrà in prova anche i giovani biscegliesi Giacomo Porcelli (´90) e Leoluca Palazzo (´90) già in neroazzurro nelle scorse stagioni nonchè cinque ragazzi classe 1993 provenienti dalla formazione Allievi del Don Uva Calcio: Troilo, Tortora, Mastrototaro, Pansitta, Guacci.

Soddisfatto per il lavoro svolto il Ds Storelli, il quale non nasconde la possibilità nelle prossime ore di un nuovo colpo di mercato: "La squadra è pronta per un buon 90% - afferma Storelli - Ora siamo in trattativa con una punta di spessore che possa affiancare Amedeo Di Pinto in attacco. La trattativa è a buon punto e spero che possa concludersi nel migliore dei modi nelle prossime ore. Mercoledì poi, agli ordini di mister Del Rosso e dei preparatori Prof.ri Ruggiero Amoroso (confermato), e Riccardo Liso (nuovo, ex Bitonto, Grottaglie e Pro Vasto), partirà il precampionato dove avremo modo di testare alcuni ragazzi in prova.
Prossimamente sarà inoltre ufficializzata la data della presentazione della squadra che, con ogni probabilità, dovrebbe avvenire Mercoledì sera alle ore 19,30.

QUESTO L´ORGANICO CHE SI RADUNERA´ DAL 28/07/2010 PRESSO IL CENTRO SPORTIVO "PONTE LAMA".
in rosso i calciatori in prova

PORTIERI: De Blasio (1972- A.Cerignola); Orizzonte (1992 - F.Trani)

DIFENSORI: Amato (1981 - F.Trani); Ingrosso (1982 - L.Molfetta); Cioffi (1981 - Gaeta); Riontino (1992 - Barletta); Bufi (1991 - Confermato); Matera (1991 - Fasano); Di Ruvo (1991 - Andria Bat), Mascolo (1991 Canosa); Di Noia (1992 - Barletta); Malerba (1982 - Confermato);

CENTROCAMPISTI: Sardella (1976 - Fortis Murgia); Carteni (1985 - L.Molfetta); Ruggiero (1991 - Confermato); Nicola Ancona (1985 Confermato) Pasculli (1986 - Canosa); Porcelli (1990 - Confermato); Palazzo (1990 - Confermato); Ragno (1990 - F.Trani); Terrone (1989 F.Trani);

ATTACCANTI: Di Pinto (1978 - Confermato); Porcelluzzi (1989 - Corato); Rociola (1991 - Barletta); Salerno (1991 - F.Trani)

STAFF TECNICO:

Allenatore: Vincenzo Del Rosso
Allenatore in 2° e Juniores: Giuseppe Grosso 
Preparatore dei portieri: Ruggiero Amoroso
Preparatore atletico: Riccardo Liso
Massaggiatore: Leo Ferrucci
Magazziniere: Donato Ferrante

ATLETICO TRICASE / Ferrante, toccata e fuga da Bisceglie

24 luglio 2010
di ANTONIO CALO'
L’attaccante Corrado Ferrante (NELLA FOTO) indosserà la casacca del Tricase, disputando in rossoblù il torneo d’Eccellenza 2010/2011.
La trattativa è andata a buon fine nelle ultime ore, dopo che era stata avviata all’indomani dell’addio del trainer Salvatore Ciullo al Bisceglie. Il tecnico di Taurisano ha avuto Ferrante a Tricase nella seconda parte dell’annata agonistica scorsa e lo aveva portato con sé nella società barese. Quando Ciullo si è svincolato dal Bisceglie per accettare la panchina del Melfi in Seconda divisione, allora la dirigenza del club ha lasciato libero Ferrante di accasarsi altrove ed il Tricase è stato lesto a contattare il suo ex atleta, convincendolo a tornare in rossoblù.

«Ferrante ha fatto molto bene nel 2009/2010, contribuendo al raggiungimento del traguardo della salvezza anticipata – dice il presidente Alfredo Stefanelli – Quando abbiamo saputo che il Bisceglie lo aveva liberato, ottenuto il benestare dell’allenatore Gigi Bruno, abbiamo avviato la trattativa, raggiungendo l’accordo. Ora ci concentreremo sulle altre operazioni in corso».

Tra queste ci sarebbe quella riguardante Angelo Picciariello, centrocampista centrale che nel 2009/2010 ha difeso i colori del Corato, del quale è stato il capitano. La trattativa va avanti, ma non c’è ancora l’intesa tra le parti.
Tra i giocatori dei quali il tecnico Bruno ha chiesto la conferma figura la punta Maurizio Ruberto, ma per adesso la dirigenza e l’attaccante non hanno trovato un punto d’incontro.
«Vedremo come si evolveranno le cose – sostiene Alfredo Stefanelli – al momento, con Ruberto siamo distanti, ma ne stiamo parlando. Se l’accordo non verrà raggiunto, ci orienteremo verso un altro elemento. Di opzioni ne abbiamo diverse. Si tratta solo di stabilire su quale puntare».

(G.d.M.)

TERLIZZI / Domani ufficiale il passaggio di Tenzone al Trani

25 luglio 2010
di GIUSEPPE CAVALERA
Sara' domani il giorno dell'addio ufficiale del fantasista Alfredo Tenzone (nella foto) al Terlizzi, dopo una brillantissima stagione in Eccellenza pugliese coronata da tante giocate di qualità e da un bottino di 11 segnature.
Tenzone, infatti, lunedì pomeriggio alle 18 sarà in piazza della Repubblica a Trani al fianco del suo nuovo presidente, Ninni Flora, in occasione dell'apertura della campagna abbonamenti 2010/2011 della Fortis Trani.
Un ritorno in serie D, dunque, decisamente meritato per il 33enne attaccante barese che in parte giustifica anche l'addio alla "Città dei fiori" nonostante il patron rossoblu Salvatore D'Alesio avesse dato ormai per scontata la sua riconferma, salvo poi correggersi dopo le dichiarazioni di Ninni Flora che attestavano l'avvenuto passaggio al team biancazzurro.

Alfredo Tenzone, nonostante fosse richiesto da diverse squadre di serie D e da mezza Eccellenza (Bisceglie e Sogliano in testa) ha dunque scelto Trani e la Fortis di mister Pettinicchio  per quella che può senza ombra di dubbio essere definita la sua seconda giovinezza calcistica.
Noi, avendo conosciuto ed apprezzato le sue doti sportive negli anni di Serie D (Bitonto e Noicattaro)  ed Eccellenza (tra Nardò, Ostuni e Terlizzi) non possiamo che fargli il più grosso in bocca al lupo per il prosieguo della sua brillantissima carriera, così come vogliamo farlo al Trani ed ai suoi tifosi!

SOGLIANO / Ecco Garrapa, Ingrosso e due promettentissimi under

24 luglio 2010
di ANTONIO CALO'
Dopo avere lungamente tessuto la propria ragnatela fatta di trattative, Silvio Allegro, direttore sportivo del Sogliano, club che si appresta a partecipare al suo terzo torneo d’Eccellenza, ha messo a segno quattro importanti colpi di mercato, mettendo nero su bianco con gli esterni di centrocampo Gioacchino Garrapa e Marco Ingrosso (nella foto - Asdracale.it) e con i due esterni bassi under Paolo Rizzo, classe 1992, ed Andrea Stabile, classe 1991.

GIOACCHINO GARRAPA torna a cimentarsi nel Salento dopo due stagioni vissute in Piemonte.
«Dopo sei annate nel Maglie, una nel Tricase ed una nel Pisticci – dice l’atleta di Andrano – Ho militato nel Nichelino e nella Cheraschese, nell’Eccellenza piemontese. A quasi 26 anni, però, ho scelto di giocare nuovamente nella mia terra ed ho accettato l’offerta del Sogliano, team nel quale spero di fare bene».

MARCO INGROSSO ha già difeso i colori del sodalizio rossonero nel 2008/2009, dopo avere primeggiato in Promozione con il Racale, nel 2009/2010.
«A Sogliano mi sono trovato bene – sostiene il centrocampista (ma può essere utilizzato anche da esterno basso e da centrale difensivo) di Lecce – Così quando il d.s. Allegro mi ha chiesto di tornare non ho esitato a farlo, anche perché ci tenevo ad avvicinarmi a casa».

IL SOGLIANO SI ASPETTA MOLTO ANCHE DA RIZZO E STABILE. «Il primo proviene dalle giovanili del Lecce ed è stato corteggiato a lungo da numerose società salentine – afferma Silvio Allegro – Sono certo che la stagione che trascorrerà con noi lo lancerà verso le categorie superiori, che raggiungerà nel giro di un paio d’anni. Stabile è stato segnalato personalmente dal trainer Enzo Carbonella, che lo ha allenato ad Ostuni e sa quanto sia in grado di dare. Nelle prossime ore – conclude Silvio Allegro – dovremmo mettere a segno altri colpi di primo piano». 

(G.d.M.)