Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Terlizzi: La risposta alle accuse neretine: "Il Nardò? Predica bene ma razzola male..."

Leggi anche ▼
NARDO': La Societa' granata: "A Terlizzi intimidazioni e aggressioni"

03 marzo 2010
Comunicato Terlizzi Calcio
L'U.S.D. Terlizzi Calcio stigmatizza severamente il comunicato del Nardò Calcio, ricco di richiami agli indefettibili principi, "basi fondamentali sulle quali costruire il futuro di tutti gli sport", ma assolutamente povero nel farne concreta applicazione.
I principi di lealtà, di rispetto delle regole, evocati nel comunicato impongono anzitutto di astenersi da gratuite affermazioni, dal rilievo persino penale allorché non sorrette da concreti elementi probatori e appartenenti invece alla mera fantasia o a maliziosi sospetti.

A tale elementare regola di civilità, prima ancora che sportiva, non ha evidentemente ritenuto di uniformarsi il Nardò Calcio allorché nel precitato comunicato ha affermato che " la prestazione" dell'arbitro sig. Matteo Proietti "ci induce a pensare che egli non ha diretto serenamente l'incontro".
E ancora : "ci viene difficile pensare" che egli abbia diretto "senza premeditazione alcuna".

Orbene è del tutto indiscutibile il diritto di critica di una prestazione arbitrale.

La critica tuttavia non può travalicare il campo del lecito per assumere i contorni della callunia e della diffamazione.
E' cosi, quindi, che il Nardò Calcio, erigendosi a maestro e baluardo dei principi di lealtà, correttezza e rispetto delle regole, finisce poi con il nafraugare nello sconcertante esempio della loro manifesta violazione.
Ci insegna infatti che le decisioni arbitrali sono marchiate da "intimidazioni" e persino da "premeditazioni" dell'arbitro allorchè queste non dovessero essere gradite a quella società.

Tale atteggiamento risulta particolarmente esecrabile persino nell'ipotesi in cui davvero l'arbitro fosse incorso in errore giacché il rispetto delle regole, se certamente non inibisce il diritto dovere di critica, non consente però gravi affermazioni dal sapore callunioso e diffamatorio.

Profondere veleni e gettare fango sulle persone, insinuando persino ipotesi di reato, concretizza linguaggio violento, gratuitamente offensivo dell'altrui persona che certamente non educa ai principi tanto conclamati nel precitato comunicato.

Peraltro la U.s.d. Terlizzi Calcio è sempre stata esempio di inappuntabile correttezza e certamente non è disposta ad accettare lezioni da alcuno circa i principi che presiedono all'attivita sportiva.
Eufemisticamente esecrabili sono altresì i rilievi rivolti ai Dirigenti e in primiis al Presidente del U.s.d. Terlizzi Calcio.

Peraltro non risponde a verità che il Presidente D'Alesio (nella foto in alto con Manzari e Cirigliano) si sia reso protagonista di insulti irripetibili e attacchi volgari a calciatori e dirigenti.

Infatti il Presidente è stato presente nel recinto di gioco solo per pochi minuti prima della partita, al solo fine del rituale saluto ai giocatori, all'arbitro e soprattutto ai dirigenti della squadra avversaria con i quali ha intrattenuto cordiale colloquio.
Successivamente è entrato alla fine della partita e, pur essendo stato pesantemente insultato da un dirigente del Nardò Calcio, si è limitato ad esprimere la sua contrarietà nei confronti dei commissari di campo avendo constatato l'entrata sul terreno di gioco di soggetti estranei, appartenenti all'area del Nardò Calcio.

Altrettanto false e vergognose sono le accuse di intimidazione ed aggressione di cui sarebbero stati vittime dirigenti e tesserati della Nardò Calcio sin dal loro arrivo.

Va in proposito chiarito che il pulman del Nardò Calcio non è stato fatto entrare nel parcheggio del campo sportivo perchè questo era già occupato dai pulman-regia delle emittenti leccesi "Studio 100" e "Telerama" (alle quali era stata concessa la possibilità di effettuare la diretta televisiva), della emittente "Imagross" e nonchè da mezzi di emergenza e dalle solite auto dei giocatori locali.
La correttezza e la buona fede della società Terlizzi Calcio è dimostrata dal fatto che anche l'auto del Presidente D'Alesio è rimasta fuori dal campo.
E' necessario precisare che lo stesso pulman della squadra Nardò Calcio è stato fatto parcheggiare in prossimità dello Stadio debitamente, transennato e sorvegliato dalle forze dell'Ordine presenti su richiesta della Società Ospitante.
Non può sottacersi invece che nel pulman del Nardò Calcio erano presenti persone non tesserate e già conosciute nel mondo del calcio dilettantistico alle quali, opportunamente, gli addetti alla sicurezza hanno vietato l'ingresso.
La presenza di tali soggetti è sintomatica di recondite motivazioni che ad ognuno è dato intendere. Essa costituisce particolare esempio di come il Nardò Calcio intende i principi di lealtà e correttezza tanto conclamati.

La malafede del Nardò Calcio, si coglie, in ultimo, anche nella mistificazione di una circostanza, assolutamente normale, quale è quella della umidificazione del terreno di gioco.

Tale operazione, che viene normalmente svolta durante l'intervallo e, ovviamente riferita all'intero campo di gioco, è stata interrotta dalle intemperanze del pubblico avverso tanto da determinare l'intervento della Forza Pubblica e l'interruzione dell'operazione. Tale episodio è stato dal Nardò Calcio configurato maliziosamente come furbesco atteggiamento della U.s.d. Terlizzi Calcio.

Il tutto con buona pace del principio di correttezza!

30 commenti:

anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
granatadentro ha detto...

Signori, da questo comunicato e dalle risposte che si danno si capisce il livello di questa Società...
Credo che debbano fare ancora molta strada...
Cordiali Saluti

NardòNelCuore ha detto...

ahahahahhaahhahahahahahaahahhaha

andreaitaly ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
anonimo ha detto...

sono falsità...
p.s.stava quasi per cominciare il 2°tempo quando sono andati a fermare quelle persone che allagavano l'area nei pressi della porta,perkè come facevano loro allagavano e basta e non avrebbero avuto il tempo di fare la stessa cosa nell'altra metà campo!

granatadentro ha detto...

Ho appena letto in un'altro articolo, che è stata data una giornata di squaliica del campo del Terlizzi e con effetto immediato da disputarsi la prossima partita in campo neutro ed a porte chiuse.
Tutto questo riferito ai fatti successi Domenica dopo l'incontro col Nardò, condannata dunque solo la Società Terlizzi Calcio....
Complimenti quindi a chi ha scritto questo comunicato...
Buona Vita.........

Neretino inside ha detto...

D'Alessio e co. con questo comunicato avete dimostrato ancora una volta la vostra dappocaggine!! Complimenti il fatto k voi siate recidivi nn è poi da sottovalutare!! Continuate a trovare scuse non vi preoccupate ma non auguratevi di incontrare nuovamente il Nardò e di venire da noi, perchè li poi nn sarete accolti nel migliore dei modi!!! Nardò non dimentica; ora comunque si pensa a domenica dove bisognerà dare il massimo supportando con le nostre probabili 5000 e più presenze i nostri ragazzi k sono davvero encomiabili!!! VAMOSSSSSSSS TOROOO!!! terlizzi merda..

Antonio ha detto...

Ci avete messo tre giorni per trovare le parole, con questo comunicato avete perso l'occasione di stare zitti, tutti vi conoscono e sanno di cosa siete capaci, l'anno scorso toccò al Casarano, spiegatemi a cosa serve bagnare un campo sintetico se non far scivolare o far schizzare il pallone e rendere difficile l'equilibrio. Solo una cosa potete fare, vergognarvi! Siete la vergogna di tutti i baresi.

antonio ha detto...

mi auguro che questo pseudo comunicato che dice, dice,dice, ma alla fine dice ben poco a favore del terlizzi, sia stato scritto prima che uscisse il comunicato ufficiale della lega; perchè altrimenti farebbe fare a chi l'ha scritto, alla luce dei fatti descritti e che hanno determinato le sanzioni a carico del terlizzi, una bella figura di ..........

firmato: antonio l'osservatore neutrale

granatadentro ha detto...

Ho apprezzato molto il commento di Antonio nel ridicolizzare l'autore di questo comunicato, peraltro da fonte ufficiale USD Terlizzi Calcio.
1)Tre giorni per rispondere al comunicato del Nardò Calcio,(bravo Antonio),
2)Nel pulman del Nardò Calcio erano presenti persone non tesserate e già conosciute nel mondo del calcio dilettantistico,complimenti avete gli schedari della Polizia?,
3)A cosa serve bagnare un campo sintetico era forse secco? ahahahah...

terlizzicalcio ha detto...

xGRANATADENTRO: Contatta la TENNISTECNICA e chiedi perchè si bagna il campo in sintetico... Al contrario dei campi con erba naturale, che quando gli bagni fanno pozzanghere, il sintetico possiede una base abbastanza gommosa e dura, che va bagnata per essere ammorbidita. Tale operazione consente una fluida corsa e una più veloce circolazione di palla... Se non la bagni, sembra che corri su una pista di atletica...

Ottimo presidente... Hai dato una vera lezione di come si discute senza offendere nessuno...
Cercate di prendere esempio...

Antonio ha detto...

OOUUUHHHH E ANCORA PARLATE? MA NON AVETE RITEGNO? UNA MASCHERA VI DOVETE METTERE LEGGETEVI IL REFERTO DEL COMMISSARIO DI CAMPO SE VI HANNO PUNITI QUALCOSA C'E'. MUTI!!!!!!!

antonio ha detto...

a questo punto, visti i fatti successi e le conferme avute dagli organi federali e che hanno determinato le relative sanzioni, penso che i tifosi terlizzesi e tutti coloro che gravitano intorno alla società, riflettessero in silenzio su tutto quanto accaduto astenendosi, magari, da commenti che potrebbero risultare quantomeno inopportuni; "sbagliare è umano, perseverare è diabolico".....

antonio, l'osservatore neutrale

NardòNelCuore ha detto...

Che gran bella figura di merda

l'alchimista ha detto...

cazzo io a terlizzi ci voglio andare
.......e ci andro'!!!!!!

FIGURACCIA TERLIZZI ha detto...

D'Alesio, potevi risparmiarti l'ennesima figuraccia, tu e quel viscido di Delle Noci adesso nascondetevi, perchè siete indifendibili. Tifate Nardò!

Pierpaolo ha detto...

Terlizzesi non vi pisciamo per non farvi profumare!!!
Nardò non dimentica!

natosottoilsegnodeltoro ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
admin ha detto...

X ANONIMO, ANDREAITALY E NATO SOTTO IL SEGNODELTORO: I vostri messaggi, tesi esclusivamente alle offese personali e con termini non consoni alla discussione civile, sono stati rimossi.

Inoltre è stata fatta formale richiesta alla Ns. Redazione di venire a conoscenza dell'indirizzo e-mail dei suddetti utenti che, se individuati, sono passibili di querela.

La tastiera non sempre vi protegge ragazzi, attenzione!

anonimo ha detto...

VERGOGNA PIU' DI PRIMA!!! giusto per citarne una...in coppa italia a francavilla per un fumogeno è stata multata la socetà del Nardò!i tifosi terlizzesi ne hanno piena una tribuna!mah..MEGLIO LA GARA A PORTE CHIUSE VERO?CI SI PUO' METTERE DACCORDO MEGLIO!

terlizzicalcio ha detto...

http://www.usdterlizzicalcio.it/programmi/home.php?art=278

terlizzicalcio ha detto...

Eppure sui vari forum si leggono tanti post in cui i tifosi del Nardò esaltano la lori civiltà e i loro valori.

“Gli sputi al nostro presidente durante l’incontro di andata, l’assalto fuori dallo stadio a quattro ragazzini di Terlizzi (di cui tanto si vantano nei post), il rientro di corsa nello stadio di donne e bambini a fine gara, con alcune di loro bisognose di cure mediche, i pali di recinzione del terreno di gioco divelti, le minacce telefoniche di morte ad un nostro calciatore che, iniziate domenica sera a tutt’oggi perseverano, il promesso assalto all’albergo in cui alloggeremo in occasione della prossima trasferta di Maglie, sono opera di chi? Non solo: gli attacchi volgari, le minacce e gli auguri di morte al presidente d'Alesio e ai suoi stretti parenti (forse non sono a conoscenza che la madre del presidente è già morta un anno fa), le offese personali sono indirizzate ad una persona che ha l’unico difetto di essere sincero, passionale, scevro da ritorni di qualsiasi natura (economica, professionale, di immagine, politica), per cui inviso da molti.

granatadentro ha detto...

Ho appena letto il commento di terlizzicalcio, credetemi mi ha quasi commosso, il loro Presidente D'Alesio proporrei di farlo Santo subito!!!! e per la città ed i suoi concittadini, una medaglia a ciascuno per il fairplay
ma vai a ca...e!!!!!!!! ma ancora parlate?

bruco ha detto...

piena solidarieta a tifosi del nardo, il quel mezzo paese che hanno erano abituati a vedere la 3 categoria adesso si sentono ultras, ma sono solo 4 mocciosi capeggiati da 4 alcolizzati e basta. siete il disonore della provicia di bari , vergognateviiiiiiiiiii. rispettete gli avversari. gia voi siete solo tiratori di pietre

BN-98 ha detto...

D'ALESIO MAFIOSO!
TERLIZZI MERDA!
NARDO' NON DIMENTICA!
Oo occhio......

paride ha detto...

Al di la' delle parole dette dal presidente del Terlizzi calcio attraverso il comunicato stampa io inviterei tutti coloro che nn hanno avuto la possibilita' di vedere la partita di vederla per rendersi conto di quanto meschino sia stato l'atteggiamento di tutta la societa'del Terlizzi compresi gli undici in campo.
Ancora un volta la lealta'ma sopratutto la superiorita' del Nuova Nardo' Calcio ha vinto ne da conferma lo splendido 1-0 di oggi hai danni di un Molfetta devastato dalla corazzata GRANATA...

LU ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
hooligans molfetta ha detto...

devastato?? se non fosse per quel rigore col cavolo avreste vinto...neretini senonchè leccesi siete solo degli INFAMI..falsi!!..ci ritroveremo e di certo non vi sarà garantita l'accoglienza che avete avuto a molfetta...

franghino ha detto...

sono solo leccesi!!!!

anonimo ha detto...

SOLO NERETINI prego..si sn incazzati per un chi non salta è barese,trall'altro non lanciato dai gruppi organizzati..valle a domare 5000 persone!