Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Liberty: Cresce l'attesa per il match di Nardo'. Carlucci carica i suoi.

04 marzo 2010
di MARIA LUISA GIANCASPRO
La tensione comincia a salire in casa biancorossa a metà della settimana che potrebbe valere un’intera stagione.
Domenica il Liberty si recherà a Nardò dopo aver ulteriormente accorciato le distanze con il diretto concorrente al titolo. La vittoria con il Real Altamura, in casa, del Liberty e il concomitante pareggio a Terlizzi del Nardò hanno portato a solo un punto la distanza tra le due pretendenti.


Un turno fa questa partita avrebbe potuto rappresentare l’occasione per l’aggancio in testa, oggi, in caso di vittoria, significherebbe sorpasso.

Lo sanno bene i tifosi, alle prese con l’organizzazione di una nuova ondata biancorossa pronta a invadere Nardò, e lo sanno bene tutti i protagonisti di casa Liberty, consapevoli dell’importanza del match e dell’indispensabile contributo di ciascuno.

Angelo Carlucci (nella foto in alto) commenta l’intensa settimana di avvicinamento a questo importante appuntamento
«Siamo concentratissimi, stiamo lavorando bene perché vogliamo far bene» dice il centrocampista molfettese. D’altronde l’atmosfera non può che essere tesa visto l’appuntamento di fine settimana: «Si respira un po’ di tensione nell’aria com’è giusto che sia, la partita richiede anche questo».

Non deve essere una settimana semplice nemmeno per mister Di Leo, impegnato a preparare tecnicamente e tatticamente la partita ma anche a gestire gli umori dei suoi uomini.
«Col mister stiamo lavorando molto sugli errori commessi domenica - dice ancora Carlucci, operazione dovuta considerata la prestazione sottotono di domenica. «Contro l’Altamura non abbiamo fatto una gran partita ma domenica sarà tutta un'altra storia. La speranza è quella di riuscire a fare una gran partita, giocando bene perché solo così possiamo portare a casa l’unico risultato che desideriamo: la vittoria».

Brucia ancora la sconfitta subita in Coppa, per quel che ha rappresentato e per come è maturata, motivo in più per dimostrare di esser capaci di far meglio
«Se giochiamo come sappiamo non sarà facile per loro; anche in Coppa se non fosse stato per i due gol subiti su punizione e per l’espulsione di La Fortezza, probabilmente la partita non sarebbe finita così. A Francavilla il Nardò ha vinto la battaglia e noi ora vogliamo vincere la guerra».

Sono queste le parole colme di agonismo e determinazione di Carlucci che suonano come una carica per tutti i suoi compagni.
L’attesa sta terminando. Ancora qualche giorno perché ognuno sia pronto, ancora qualche giorno prima del verdetto.

(Molfettalive.it)

4 commenti:

LU ha detto...

MEN UEGNEUN....ALL'ASSALTO!!!

granatadentro ha detto...

"Se giochiamo come sappiamo non sarà facile per loro..."

Beh, credo specialmente se succede come nelle ultime partite dove il portiere avversario sviene negli ultimi minuti e vi fa segnare, così sicuro vincerete...ma credo che il nostro portiere resterà ben sveglio e poi non ritornate sulla partita di coppa a Francavilla, li tutti gli addetti ai lavori hanno commentato che il Nardò è stato superiore per tutta la partita...
Cordiali Saluti

anonimo ha detto...

AVANTI TORO!!!

angelo biancorosso ha detto...

ragazzi cerchiamo di vincere a Nardò così saremo pari adesso..... cmq spero k in serie D vadano sia Nardò k Molfetta