Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Fortis Trani: Il Comitato pro Trani replica al presidente Flora

12 marzo 2010
di VINCENZO CHICCO
Dopo lo sfogo del Presidente della Fortis Trani, Ninni Flora, era lecito aspettarsi una precisazione da parte del Comitato Pro-Trani, chiamato in causa indirettamente in quanto "collante" tra Società ed esterno.
Tra i compiti assegnati al succitato Comitato, infatti, vi è quello di trovare e portare avanti relazioni con i vari sponsor, istituzioni locali e non, logistica e relazioni con eventuali nuovi soci.
Punto di cui il presidente Flora si è lamentato a piu' riprese e che, dunque, tira in ballo anche il Comitato pro Trani che, per bocca di Pasquale De Filippo (uno dei componenti), ha voluto replicare al patron biancazzurro.

"Lo sfogo del Presidente è legittimo - dichiara De Filippo - ma forse tempisticamente inopportuno in quanto sarebbe stato meglio chiarire il tutto a campionato terminato. Come rappresentante del Comitato pro Trani ci tengo a precisare che tutto ciò che poteva essere fatto fin ora per la causa del Trani è stato fatto. Voglio infatti ricordare che quest'estate abbiamo dovuto ricostruire da zero diverse situazioni, dalla logistica alle relazioni con Amministrazione Comunale, tifoseria e imprenditori cittadini che hanno risposto positivamente, andando ben oltre le aspettative dato il periodo di crisi. Il tutto solo ed esclusivamente per amore del Trani, di una squadra umiliata e poco valorizzata dalle precedenti gestioni".

"I compiti a noi affidati - sottolinea Pasquale De Filippo - in qualita' di affiancamento e collaborazione con il Presidente e con l’Amministrazione Comunale, sono stati pian piano concretizzati. L'ultimazione dei lavori e la consegna in uso alla Fortis Trani della Tribuna e dei nuovi spogliatoi sono un esempio lampante del nostro lavoro di intermediazione tra Societa' ed Amministrazione comunale".

"Per quanto riguarda il capitolo Sponsor - prosegue - abbiamo favorito ed ottenuto sia l'arrivo di uno sponsor tecnico sia l'avvicinamento di piccoli e medi imprenditori con pubblicita' all'interno dello Stadio. Tutto cio', lo ribadisco, solo ed esclusivamente per il bene e per amore del Trani, a titolo di passione per i colori biancazzuri, senza onori, spesso sottraendo tempo alle famiglie ed agli affetti personali".
"Inoltre, altro importantissimo punto, in questi giorni conosceremo la Societa' vincitrice dell'asta per la gestione triennale dello Stadio Comunale. Ad inizio marzo sono state presentate le offerte da parte della Fortis Trani e della Polisportiva Trani ed ora si sta vagliando la regolarita' per poi comunicare la vincitrice. Crediamo, dunque, che in questi mesi di passi in avanti ne siano stati fatti parecchi al contrario di quanto dichiarato dal Presidente"

La chiacchierata con il rappresentante del Comitato prosegue in maniera del tutto pacata e, forse anche per mettere da parte le polemiche, si sposta sulla tifoseria. Negli occhi e nelle parole di De Filippo non sono mancati gli attestati di stima verso tutti i tifosi biancazzurri e verso i gruppi organizzati che, sin dal primo giorno, non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno sia numerico che di calore nei confronti di giocatori e Presidente, seguendo e sostenendo la Fortis anche nelle gare in campo neutro ed a porte chiuse.


Di certo resta il rammarico del Comitato per una situazione che poteva essere trattata tranquillamente a campionato finito, visto che mancano appena 4 giornate, e soprattutto "in famiglia" come recita un famoso detto popolare.

Nessun commento: