Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Terlizzi Calcio - Manduria Sport 5-0

10 gennaio 2010
di GIOVANNI GULLI
Affonda il Manduria al comunale di Terlizzi, dando seguito, cosa mai accaduta in questo campionato, all'inopinata sconfitta del turno infrasettimanale col Castellana e, per di più, prendendo anche oltre tre reti, cosa mai successa prima.
Difatti i messapici avevano incassato al massimo tre reti al termine della prima gara di questa stagione in quel di Maglie.
Il Terlizzi, squadra più esperta, cinica e meglio dotata tecnicamente chiude praticamente i conti già dopo mezz'ora, con la colpevole complicità della difesa biancoverde a capo della quale manca ancora l'estremo difensore titolare, Negro, oggi comunque validamente sostituito da Pecoraro, al suo esordio, reattivo al punto giusto e che non ha praticamente colpe su alcuno dei gol segnati dai baresi.
E dire che per i primi venti minuti è il Manduria, con una certa sorpresa per gli addetti ai lavori di casa, a fare la partita.
Bruno schiera il rientrante De Nicola sulla fascia destra, Cocciolo a sinistra e Escobar al centro dell'attacco, mentre Coccioli viene schierato col numero 11 sul lato sinistro del centrocampo.

PRIMO TEMPO - Al 3' Potì calcia una punizione in modo magistrale ma la palla termina di poco alta e tre minuti dopo si propone al tiro Cocciolo la cui conclusione va poco sopra la traversa.
Il Terlizzi non fatica molto ad uscire dal guscio e a imporre il proprio gioco. Entrambe le formazioni giocano palla a terra, ma l'eccessiva leziosità dei manduriani lascerà il segno sul match.
Manzari (nella foto in alto) all 8' si apre un varco sul lato destro, entra in area e impegna severamente Pecoraro che, in uscita di piede, gli respinge il tiro.
Il portiere biancoverde si disimpegna con un elegante stop di petto al limite dell'area al 17' su Capuozzo, tenta di respingere lontano, ma cicca malamente la sfera che termina sui piedi di Roselli, il quale cerca il pallonetto ma manda il cuoio alle stelle.
Il maggior tasso tecnico emerge al 20'. Capuozzo, ottima la sua prova, manda un fendente verso la porta di Pecoraro che, pur distendendosi in tuffo, non può assolutamente nulla sulla conclusione del numero nove di casa. Gran gol, di rara fattura per la categoria, e chapeau al giocatore barese.
Il Manduria sbanda pericolosamente, specie in difesa. Bruno non fa nemmeno in tempo a far avanzare Coccioli sul fronte offensivo sinistro che il Terlizzi raddoppia.
Corre il 25'. Cocciolo misteriosamente effettua un retropassaggio verso Pecoraro, troppo indietro nella circostanza per poter prendere il pallone (che del resto non aveva nemmeno chiamato), si inserisce Capuozzo, che elude l'intervento in uscita del numero uno ospite, e deposita in rete.
Da questo momento in poi della contesa, il Manduria scompare dal terreno di gioco e lascia che il Terlizzi gestisca l'iniziativa.
Al 29' Tenzone, dal vertice sinistro dell'area, saggia i riflessi di Pecoraro che si disimpegna in due tempi.
Due minuti dopo (31') la squadra del Manduria si fa trovare sbilanciata in un approssimativo tentativo di attacco. Roselli si invola sulla sinistra, mette al centro un assist che Manzari trasforma agevolmente in rete.
Lo stesso giocatore al 44' impegna alla respinta Pecoraro con una conclusione maligna dal vertice destro dell'area ma nulla può l'estremo messapico un minuto dopo (45').
La difesa centrale del Manduria è già con la testa negli spogliatoi e Manzari in contropiede elude anche il disperato tentativo del numero uno ospite che si trova a raccogliere per la quarta volta in 45 minuti la palla dal fondo del sacco.

SECONDO TEMPO - Bruno ad inizio di ripresa si gioca i tre cambi nel tentativo di scuotere i suoi. Restano negli spogliatoi Calò, Escobar e Cocciolo ed entrano Manograssi, Ancora e Nobile.
Di risultati apprezzabili, tuttavia, per una gara ormai compromessa, non se ne vedono.
Anzi, sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi. Al 14' Pecoraro si disimpegna egregiamente alzando sulla traversa una bella conclusione di Tenzone.
Break al 18' di Nobile che, su calcio dal limite, impegna a terra, nel primo dei due interventi della giornata, il portiere di casa, Salerno.
Pokerissimo del Terlizzi al 24'. Tenzone entra in area dalla destra, effettua un “sombrero” ai danni di Papa, e batte per la quinta volta Pecoraro che, anche in questo caso, non può nulla. Reazione del Manduria con De Nicola al 29' che chiama in causa Salerno sulla destra, il quale si vede costretto ad uscire dai pali in anticipo di piede per evitare al giocatore biancoverde la conclusione.
Azione da manuale del calcio al 33' con Lanave che indirizza in area il pallone per Tenzone che, in semirovesciata, spedisce di poco a lato alla sinistra di Pecoraro.
In chiusura di tempo, in pieno recupero al 46', Lanave impegna a terra Pecoraro su calcio dal limite.

POST GARA - Nell'assistere alle manifestazioni di entusiasmo da parte dei sostenitori di casa che attendono i loro beniamini all'ingresso degli spogliatoi ed al loro uscire li accolgono con calorosi applausi, ci intratteniamo sul terreno per destinazione con Gigi Bruno, visibilmente seccato per questa sconfitta che non ammette giustificazioni.
“Dobbiamo tirare fuori gli attributi se vogliamo salvarci, non si possono perdere partite in questo modo e contro squadre che, in un campionato come l'eccellenza, al primo errore ti puniscono malamente”, sbotta il tecnico di San Donato.
Gli facciamo notare che la difesa è stata praticamente assente dopo il secondo gol. “Per i primi venti minuti abbiamo giocato alla pari con il Terlizzi, poi ci siamo messi a praticare un gioco troppo lezioso ed ecco i risultati”, conclude il tecnico biancoverde.
Per la gara di domenica prossima contro il forte Molfetta, vicecapolista, il Manduria perderà sicuramente per squalifica Coccioli mentre spera di recuperare l'estremo difensore titolare, Negro.
Il cammino sulla strada della salvezza, se l'approccio alla gara sarà come quello di oggi, sarà certamente difficile.
Per contro, il Terlizzi riteniamo non avrà difficoltà, con questo organico e con questo gioco, a centrare il minimo obiettivo, vale a dire quello dei playoff.
Da ultimo, desideriamo sottolineare, oltre al comportamento sostanzialmente corretto dei giocatori in campo, delle tifoserie e all'accoglienza riservataci dalla società del Terlizzi, anche la direzione di gara odierna del Sig. Comes, di Lecce, il quale ha saputo tenere in pugno la gara nel modo giusto, esibendo i giusti cartellini quando la stessa stava rischiando di andare “fuori gestione” per falli al limite del regolamento, per altro pochi nel corso della gara.



TERLIZZI CALCIO
Salerno, Pappapicco, Rubini, Sangirardi, Tangorra, Bonasìa, Ronzullo (46' Papagni), Roselli (64' Lanave), Capuozzo (58' Cirigliano), Tenzone, Manzari. A disp: Sardella, Giglio, Costantino, Sigrisi.

MANDURIA SPORT
Pecoraro, Calò (46' Manograssi), Papa, Buono, Potì, Rosciglione, De Nicola, Cocciolo (46' Ancora), Escobar (46' Nobile), Cimino, Coccioli. A disp: Alemanno, Ferrara, Troccoli, De Ventura.

Arbitro: Comes di Lecce
Marcatori: 21' Capuozzo, 25' Capuozzo, 31' Roselli, 45' Manzari, 69' Tenzone
Ammoniti
: Rubini, Roselli, Manzari TER / Escobar, Coccioli MAN
Espulsi: nessuno
NOTE: Spettatori 500 ca. con rappresentanza ospite. Angoli: 2-1 per il Terlizzi

25 commenti:

frango ha detto...

se giochiamo sempre cosi possiamo arrivare molto in alto...

tifoso terlizzese ha detto...

sono d'accordo con te franco...........ma ci vuole continuità, servono vittorie di fila. ciao e forza terlizzsi e il mitico fun club

IRASCIBILI '88 ha detto...

ma quale il fan club di laura pausini? ma andate ha vendere i papaveri quelli alti alti!!!!!!!

frango ha detto...

mi chiammo frango....mitico fans club

frango ha detto...

irascibili 88 forse essendo tranese nn sai nemmeno di che si parla quindi...

IRASCIBILI '88 ha detto...

mi sa tanto ke tu non sai cose' un fans club.

ultras trani ha detto...

fans club,ma che sono le caramelle......

Antonio ha detto...

No è un club dove i soci sono tutti scemi come lui.

tifoso terlizzese ha detto...

da quando trani ha tifosi che sanno parlare? andate nelle cave a recuperare la pietra, che di buono solo quello avete. anzi no, di buono avete pure le cozze

tifoso terlizzese ha detto...

ah dimenticavo, ma se nemmeno bari vi vuole!ora fate parte della b.a,t., ma che è la bat? ah ah ah ah ah

IRASCIBILI '88 ha detto...

b.a.t. significa "beato a te" ke sei cosi!!! come fai a sapere ke la pietra e' buona? percaso la mangi? e le cozze le vendono al tuo paese ? a dimenticavo pure io ke voi le coltivate nel vostro mare.

tifoso terlizzese ha detto...

dammi retta illuminati di immenso, datti fuoco

tifoso terlizzese ha detto...

in base alle battute di spirito che fai meriti di non essere risposto, in base alla pietra dicevo il vero che è (qualitativamente) buona, ma evidentemente a trani il rispetto non è di casa

ultras trani ha detto...

comunque sempre sotto di noi....pensavi di aver vinto il campionato eeeeeeeeeee

tifoso terlizzese ha detto...

mi fate cadere le braccia. e poi una domanda proprio te la faccio: ma chi vi credete di essere? che voi il trani siete.................. certo avete un passato più glorioso del nostro, ma ora mi sa che siete in eccellenzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

tifoso terlizzese ha detto...

............................in ultimo negli scontri diretti come siamo messi? non credo bene, con noi siete in svantaggio credo...........

franghino ha detto...

VI RODE ANCORA LA SCONFITTA
VI RODE LA SQUALIFICA
VI STATE RODENDO I C......I
AAAAH LA PIETRA LANCIATA CONTRO IL SEGNALINEE E STATA ANALIZATA (BIANCONE DI TRANI)
SALUTO IL FANS CLUB

brigante ha detto...

tranese cm ti sentirai quando flora vi lascera'? tanto gia' sai di ke morte dv morire no? cm a barletta,aquaviva,cosi fara' a trani!!!

IRASCIBILI '88 ha detto...

ma pensa al tuo presidente. flora ogni domenica segue le trasferte insieme a noi ultras.

tifoso terlizzese ha detto...

avete ancora il coraggio di parlare, su a nanna su....che domenica piove!!!!!!!!!!!!!

tifoso terlizzese ha detto...

ciao frango, ma sti tranesi non possono andare a pesca visto che hanno il mare?

frango ha detto...

meglio ke vanno a pascare se no il pc si riempie di virus...

frango ha detto...

irascibili88 nella foto ki hai? il tuo modello di uomo? :)

IRASCIBILI '88 ha detto...

frango hai indovinato!!! il mio modello di uomo sono proprio quelli come braccio di ferro!!! sono convinto ke a te piacciono quelli con il CAZZO DI FERRO. PROSTITUISCITI SULLA 98 VICINO AL MERCATONE. dicono ke ti fai chiamare:frango dal culo squartato!!!

frango ha detto...

forse quella è tua madre...tranese di merda