Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Liberty Molfetta - Stef. Sogliano 0-0 *VIDEO*

10 gennaio 2010
di GIUSEPPE FACCHINI
È successo davvero di tutto allo Stadio Paolo Poli di Molfetta, dove in programma c’era l’incontro valevole per il ventunesimo turno del campionato d’Eccellenza pugliese.
Al triplice fischio del direttore di gara il tabellino è rimasto invariato sullo zero a zero, ma, in pieno recupero, dopo un’intera gara contrassegnata da un arbitraggio poco ortodosso e spesso penalizzante nei confronti della squadra ospitante, è stato annullato un goal, apparentemente regolare, al capitano del Liberty, Suarez, facendo esplodere la rabbia dei tifosi molfettesi presenti.
Uno di loro ha deciso di scavalcare la recinzione di sicurezza ed entrare in campo, diretto verso l’assistente Bonavita di Foggia, reo di aver segnalato, qualche istante prima, la posizione irregolare del giocatore del Molfetta.
Attimi incandescenti che hanno portato alla sospensione momentanea del match fino a quando non si è potuto tornare a giocare il restante recupero (5 minuti) assegnato poco prima.
Alla ripresa del gioco però, con altri tre minuti di extra-time concessi, il direttore di gara, il Sig. Buonocuore di Nola, ha optato per mandare anzitempo tutti negli spogliatoi, dando nuovamente adito alle animate proteste dentro e fuori dal campo.
A pagarne le spese, oltre ad un direttore di gara visibilmente spaventato e non in grado di gestire la situazione, è stato il centrocampista del Liberty Alessandro Parente (nella foto in alto), espulso per un presunto calcio ai danni dello stesso Buonocuore.
Le immagini diranno se il centrocampista d’origine piemontese ha sferrato per davvero il colpo, ma, in quei momenti, a vedere il misfatto pare essere stato solo il giudice di gara.
Al di là di quello che è stato l’irrequieto dopo-partita, in campo Molfetta e Sogliano non hanno dato proprio spettacolo, con la squadra ospite quasi inerme e con zero conclusioni pericolose all’attivo e quella di casa che può recriminare anche su alcuni interventi dubbi, in piena area di rigore, non segnalati dall’arbitro.
Ai punti avrebbe meritato la squadra allenata da Vincenzo Del Rosso, ma alla fine per il Liberty rimane solo il rammarico di non aver vinto per la terza volta di seguito da quando è ripreso il torneo e di non aver emulato le dirette concorrenti per la volata al titolo, oggi tutte vincenti nei rispettivi incontri.
Ma ecco una breve sintesi della partita.

PRIMO TEMPO - Con un’inedita coppia d’attacco tutta argentina, Suarez-De Porras, il Molfetta va già vicino al vantaggio con l’ex punta del Manfredonia al primo giro di lancette, ma il suo intervento in scivolata, a seguito di un calcio d’angolo dalla sinistra, termina a lato.
Al 13’ brutto contatto tra Spagna, lanciato verso la porta molfettese, dopo che la difesa di casa ha sbagliato l’applicazione della tattica dell’offside, e Affinito, con il numero uno biancorosso che ha la peggio ed è costretto a continuare la gara con una vistosa fasciatura sul capo.
Al 19’ l’unica azione degna di nota di marca salentina è con Mazzella, il quale impegna il portiere napoletano costretto al colpo di reni sul suo tiro-cross.
Al 41’ Ingrosso, dopo un rinvio maldestro di Micheli, ci prova da lontanissimo senza successo.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa mister Del Rosso manda subito in mischia l’ultimo arrivato Diallo al posto di Visceglia, ma il suo impatto iniziale con la gara non è decisivo.
Al 2', all’8' e al 16' De Porras sfiora la rete prima con una conclusione al volo col sinistro e poi, nelle due occasioni seguenti, di testa ma senza insaccare.
Al 26’ il primo contatto dubbio in area del Sogliano: Suarez viene vistosamente cinturato da un difensore ospite che ne impedisce il contatto con la sfera, ma per l’arbitro è tutto regolare.
Al 29’ espulso Paris per una presunta gomitata su Nuzzo mentre cercava di saltare di testa dopo un calcio d’angolo.
Al 45’ azione di Pablo Suarez quasi fotocopia alla precedente e stessa decisione del direttore di gara, a due passi dai due giocatori caduti poi a terra.
Al 46’ la goccia che fa traboccare il vaso: calcio di punizione dalla trequarti di sinistra battuto da Menga, Suarez si inserisce e batte Micheli, ma per la terna arbitrale il bomber argentino ha una posizione irregolare per convalidare la rete.
Succede il finimondo e, al momento della ripresa dei giochi, quello che è stato descritto sopra.
Nel caos più totale Parente si vede sventolare il cartellino rosso in faccia e fuori dagli spogliatoi è servito l’intervento delle forze dell’ordine per evitare il peggio.

POST GARA - “Quello che è successo oggi è davvero inspiegabile”. Così il Direttore Tecnico del Liberty Emanuele Belviso. “L’arbitro che sarebbe dovuto venire quest oggi, secondo comunicazioni ufficiali, era un altro (fino a stamattina infatti il giudice di gara designato era il Sig. Rapacciuolo di Benevento, influenzato e sostituito dal collega di Nola, ndr). Non vorrei davvero che ci sia qualcosa sotto, ma se è così lo scopriremo. Sulla direzione di gara c’è molto da ridire, come i due interventi netti non puniti correttamente o altre decisioni poco chiare. Anche sulla vicenda dei minuti di recupero vorremmo fare chiarezza, perché non è ammissibile subire certi trattamenti”.

“Per quello che abbiamo dimostrato in campo - ha aggiunto il DT biancorosso - avremmo senza ombra di dubbio meritato i tre punti. Ora cercheremo di rifarci col Manduria, ma credo che a questo punto c’è da stare attenti anche a chi dirige le partite oltre che agli avversari in campo. Il goal di Pablo era regolare e appena avremo modo di vedere le immagini televisive vedremo come comportarci. Quello che è successo oggi è stato davvero molto ingiusto”.


▼ Gli Highlights della gara a cura di Nunzio Procacci




LIBERTY MOLFETTA
Affinito, Chiapparino, Visceglia (46' Diallo), Bennardo, Paris, Menga, Parente, Ingrosso, De Porras (63' Uva), Loseto (72' Frisenda), Suarez.

A. STEFANIZZI SOGLIANO
Micheli, Ricciato, Nuzzo, Cimarelli, Della Bona, Melissano, Giannotta, Ciurlia, Spagna, Pighin (63' Mortari), Mazzella (70' Manco).

Arbitro: Buonocuore di Nola
Marcatori: ---------
Ammoniti
: Nuzzo, Cimarelli SOG
Espulsi: 74' Paris (LIB) rosso diretto, 90' Parente (LIB) rosso diretto

20 commenti:

angelo biancorosso ha detto...

nn meritavamo qst pareggio il gol di suarez era rgolare e poi il sogliano doveva rimanere in 9 già dal primo tempo

Giorgio ha detto...

Ma se Suarez era in fuorigioco di almeno 3 metri, come si fa a discutere. A volte bisogna essere + obbiettivi! Ho riguardato le immagini e vi assicuro che la decisione dell'arbitro è indiscutibile.

HOOLIGANS MOLFETTA ha detto...

giorgio ma che dici,questo significa che hai guardato un'altra partita,è vero che il molfetta non meritava di vincere,ma il gol c'era ed è stata colpa del guardalinea che non l'ha dato,perche l'albitro con la sua mano aveva già fatto segno ke lo aveva data e perciò non sputare nel piatto in cui hai mangiato.Ma comunque FORZA MOLFETTA!!!

frango ha detto...

ok

TifosoG ha detto...

"L'amico Giorgio" che crede di fare dei commenti obiettivi è un tifoso del Nardò (vedi commenti nel sito della partita del Nardò) quindi il suo commento è falso e oltretutto offensivo visto che viene a sfotterci...

TifosoG ha detto...

La verità e che il Nardò grazie ai favori arbitrali riesce spesso a vincere o pareggiare negli ultimi minuti le partite, mentre noi siamo stati spesso danneggiati dalle decisioni arbitrali..

ultras trani ha detto...

Ma non avete capito che il campionato lo a vinto il nardò....

Giorgio ha detto...

Ma se questo è il secondo rigore assegnato al Nardò in tutta la stagione a fronte dei 6 concessigli contro, come fai a parlare di favori...ricordati del Casarano dell'anno scorso, aveva la media di un rigore e di almeno 4/5 punizioni dal limite a partita! Diciamo purtroppo che la classe arbitrale di quest'anno è mediocre, tanto che Giove ha bisogno di ricorrere sempre agli arbitri fuori regione nelle partite più importanti. Per l'amico tifoso molfettese; ho visto il gol al rallenty, perciò mi sono permesso di giudicare, non volevo di certo sfottere, nn mi sembra proprio il caso!

BN-98 ha detto...

ragazzi mi dispiace che il rispetto reciproco che ce stato sia col molfetta che con il trani adesso x 2 imbecilli da una parte e dall'altra si possa rovinare! all'amico di trani dico di non sparare cazzate quando dice che il nardo' riceve dei favori perche' i punti ce li stiamo sudando tutti sia noi che trani e molfetta, ci sono partite e partite pure noi siamo stati parecchie volte penalizzati e anche a nardo' si sentono voci che il campionato sara' del molfetta ma io non credo a nessuno e vivo domenica x domenica perche' sono un semplice ultra' e non so che succede nelle societa' se ci sono corruzioni o meno e lo dovrebbero sapere anche quei 2 imbecilli che postano cazzate!!
cmq........SEMPRE E SOLO FORZA TORO!!!
domenica ci sara' un'altra invasione di supporters granata a corato e questo e quello che mi interessa di piu' e se i coratini rompono li sbranghiamo visto chei 4 scemi i scorsi anni rompevano a casa poi vengono a nardo' e vogliono fare ricotta!

tranesità ha detto...

per favore ragazzi smettetela di dire cazzate e bambinate, nessuno ne fa una bella figura!

BN-98 ha detto...

hai ragione tranesita' da parte mia va bene ma come ti dicevo in precedenza ci sono molti che si fanno i forti dietro la tastiera!

BOTTE NO CHIACCHERE!!

angelo biancorosso ha detto...

vorrei ricordare caro amico giorgio k il molfetta doveva ricevere ank un rigore sempre su suarez cmq 6 l'unico k in tutta la puglia ha visto quel fuorigioco complimenti

killer ha detto...

fate giocare FRISENDA, è un vero campione.
Ciao Bomber

peppo ha detto...

ho visto e rivisto le immagini, il gol di Suarez al 90° era regolare come avevano visto tutti i tifosi MOLFETTESI al campo. Oltre al gol valido annullato c'è l'espulsione più che dubbia di Paris almeno 1 rigore non dato e il recupero non fatto giocare. E poi perchè hanno cambiato l'arbitro 2 ore prima della partita? Forse dovremmo cominciare a comprare anche noi gli arbitri....

terlizzicalcio ha detto...

Il goal è chiaramente regolare,xò dico io, nn potete sempre avere l'arbitro che vede sempre le cose a vostro favore. Contro il Terlizzi avete fatto un goal OLTRE i minuti di recupero e con un fallo (visibile anche dalle immagini televisive) sul centrale del terlizzi. In quella occasione l'arbitro stava sfarfallando tra ne nuvole... Anche l'arbitro di domenica stava pensando ancora al panettone di natale. Che ci puoi fare...E' il gioco del calcio...

antonio ha detto...

HO 49 ANNI, UNA VITA PASSATA E PRESENTE ALLO STADIO. MAI LITIGATO. SOLO AMATO LA MIA SQUADRA DEL CUORE. LA MOLFETTA SPORTIVA. SI ERA DECISO DI CAMBIARE IL CALCIO.A MOLFETTA.IN EFFETTI E' CAMBIATO. DALLA MOLFETTA SPORTIVA ALLA LIBERTY MOLFETTA, IL TESTIMONE E' PASSATO A LEI. QUELLO CHE E' SUCCESSO DOMENICA, NON ERA MAI SUCCESSO, A MEMORIA D'UOMO, NEANCHE CON LA MOLFETTA SPORTIVA. I TIFOSI DELLA LIBERTY MOLFETTA, NON SONO "PIAGNIONI" COME SI DICE ... NOI TIFOSI DELLA LIBERTY SIAMO STANCHI..PER TANTI MOTIVI...NOI RAPPRESENTIAMO UNA CITTA' CHE MERITA IL RISPETTO CHE HANNO GLI ALTRI, NON VOGLIAMO ESSERE PIU' DEGLI ALTRI, MA COME GLI ALTRI SI... E NON SI PARLI DI ERRORI ARBITRALI CASUALI...BASTA CON QUESTE FRASI RIDICOLE. NON SIAMO SCEMI, LE COSE LE SAPPIAMO VEDERE COME LE VEDEVAMO PRIMA...ANZI ORA ANCORA DI PIU'. E' GIUNTO IL MOMENTO DI DIRE BASTA.. IL PRESIDENTE CANONICO CHE TANTO STA DANDO SI FACCIA SENTIRE. UNA VOLTA PER TUTTE. BENE IL SILENZIO STAMPA.

francesco ha detto...

COMUNICATO UFFICIALE TIFOSERIA BIANCOROSSA
HOOLIGANS ’85 – NUOVE LEVE ’09 MOLFETTA

Dopo la partita Liberty Molfetta-Sogliano del 10-01-2010 la tifoseria biancorossa tutta sente il grande bisogno di condannare a pieno titolo il comportamento vergognoso dei componenti della terna arbitrale: arbitro Buonocore di Nola, assistenti Labellarte e Bonavita di Foggia quest’ultimo colpevole di aver segnalato un fuorigioco inesistente,come dimostrato anche dalle immagini televisive, solo dopo che la palla fosse terminata in rete nei minuti di recupero del secondo tempo, mentre a Nardò si concedeva un calcio di rigore decisivo per il risultato di Nardò-Taurisano ( 1 – 0 ) .
Naturalmente dagli spalti è scattata una contestazione pesante nei confronti della terna che visibilmente impaurita e consapevole del danno che aveva provocato alla nostra squadra ha preferito fuggire di corsa negli spogliatoi senza neanche concedere i minuti di recupero. Tutto ciò per completare un’ opera iniziata prima della gara con la rinuncia forzata del Sig. Rapacciuolo di Benevento inizialmente designato per condurre la gara.
Durante la gara parecchi episodi dubbi tra i quali due evidenti calci di rigore negati alla nostra squadra ci fanno giungere ad una conclusione: forse una squadra, come la nostra, allestita per vincere il campionato dà fastidio a qualcuno che decide il destino di tutti noi muovendo dall’alto i fili di un vergognoso giochetto.
CHIEDIAMO ALLA FIGC PUGLIA E ALLA SEGRETERIA ARBITRALE DI FARE CHIAREZZA SU TUTTI QUESTI EPISODI E SOPRATTUTTO CHIEDIAMO RISPETTO PER UNA TIFOSERIA, UNA CITTA’ IMPORTANTE COME LA NOSTRA CHE IN PASSATO HA RAPPRESENTATO LA STORIA CALCISTICA DELLA NOSTRA REGIONE.
INTENDIAMO INOLTRE TUTELARE, SE NECESSARIO ANCHE CON MANIERE DRASTICHE, IL LAVORO DEL NOSTRO PRESIDENTE NICOLA CANONICO, DI TUTTO LO STAFF TECNICO E DIRIGENZIALE, DI TUTTA LA SQUADRA AFFINCHE’ NON ACCADANO NUOVAMENTE QUESTI EPISODI CHE SONO LA ROVINA DEL CALCIO.
NON CREDIAMO CHE SIA STATO IL DESTINO A TIRARCI UN BRUTTO SCHERZO MA SIAMO CONVINTI CHE CHI COMANDA SIA COMPLETAMENTE COINVOLTO IN QUESTA SITUAZIONE.
CHIEDIAMO INOLTRE AL PRESIDENTE TISCI DI ESPORSI IN PRIMA PERSONA, NON SOLO QUANDO TUTTO VA BENE, MA ANCHE IN QUESTI MOMENTI DIFFICILI PER FARE CHIAREZZA SULL’ACCADUTO.
VOGLIAMO CHE VENGANO PRESI PROVVEDIMENTI SERI NEI CONFRONTI DELLA TERNA ARBITRALE SOPRA CITATA PERCHE’ NON SI PUO’ AFFATTO SORVOLARE SU EPISODI DI QUESTA GRAVITA’.

francesco ha detto...

COMUNICATO UFFICIALE TIFOSERIA BIANCOROSSA
HOOLIGANS ’85 – NUOVE LEVE ’09 MOLFETTA

Dopo la partita Liberty Molfetta-Sogliano del 10-01-2010 la tifoseria biancorossa tutta sente il grande bisogno di condannare a pieno titolo il comportamento vergognoso dei componenti della terna arbitrale: arbitro Buonocore di Nola, assistenti Labellarte e Bonavita di Foggia quest’ultimo colpevole di aver segnalato un fuorigioco inesistente,come dimostrato anche dalle immagini televisive, solo dopo che la palla fosse terminata in rete nei minuti di recupero del secondo tempo, mentre a Nardò si concedeva un calcio di rigore decisivo per il risultato di Nardò-Taurisano ( 1 – 0 ) .
Naturalmente dagli spalti è scattata una contestazione pesante nei confronti della terna che visibilmente impaurita e consapevole del danno che aveva provocato alla nostra squadra ha preferito fuggire di corsa negli spogliatoi senza neanche concedere i minuti di recupero. Tutto ciò per completare un’ opera iniziata prima della gara con la rinuncia forzata del Sig. Rapacciuolo di Benevento inizialmente designato per condurre la gara.
Durante la gara parecchi episodi dubbi tra i quali due evidenti calci di rigore negati alla nostra squadra ci fanno giungere ad una conclusione: forse una squadra, come la nostra, allestita per vincere il campionato dà fastidio a qualcuno che decide il destino di tutti noi muovendo dall’alto i fili di un vergognoso giochetto.
CHIEDIAMO ALLA FIGC PUGLIA E ALLA SEGRETERIA ARBITRALE DI FARE CHIAREZZA SU TUTTI QUESTI EPISODI E SOPRATTUTTO CHIEDIAMO RISPETTO PER UNA TIFOSERIA, UNA CITTA’ IMPORTANTE COME LA NOSTRA CHE IN PASSATO HA RAPPRESENTATO LA STORIA CALCISTICA DELLA NOSTRA REGIONE.
INTENDIAMO INOLTRE TUTELARE, SE NECESSARIO ANCHE CON MANIERE DRASTICHE, IL LAVORO DEL NOSTRO PRESIDENTE NICOLA CANONICO, DI TUTTO LO STAFF TECNICO E DIRIGENZIALE, DI TUTTA LA SQUADRA AFFINCHE’ NON ACCADANO NUOVAMENTE QUESTI EPISODI CHE SONO LA ROVINA DEL CALCIO.
NON CREDIAMO CHE SIA STATO IL DESTINO A TIRARCI UN BRUTTO SCHERZO MA SIAMO CONVINTI CHE CHI COMANDA SIA COMPLETAMENTE COINVOLTO IN QUESTA SITUAZIONE.
CHIEDIAMO INOLTRE AL PRESIDENTE TISCI DI ESPORSI IN PRIMA PERSONA, NON SOLO QUANDO TUTTO VA BENE, MA ANCHE IN QUESTI MOMENTI DIFFICILI PER FARE CHIAREZZA SULL’ACCADUTO.
VOGLIAMO CHE VENGANO PRESI PROVVEDIMENTI SERI NEI CONFRONTI DELLA TERNA ARBITRALE SOPRA CITATA PERCHE’ NON SI PUO’ AFFATTO SORVOLARE SU EPISODI DI QUESTA GRAVITA’.

BN-98 ha detto...

sicuramente il vostro gol era regolare da come ho visto io, ma toglietevi una volta x tutte il nome della nostra squadra dalla bocca e di offenderci che noi ci compriamo le partite perche noi le vinciamo sudando e combattendo.
Abbiamo ricevuto 2 rigori in questa stagione e' il triplo contro quindi ora finitela una volta x tutte!
poi se un avversario falcia un giocatore nell'aria di rigore perche' non si deve dare il calcio di rigore?? perche siamo al 90' ??
o se un nostro calciatore segna da 30 metri come e accaduto ben 2 volte questo per te e favoritismo??
quindi finitela con questa porcata!

nikola ha detto...

dai molfettesi che anche con gli albitri contro lo vinciamo il campionato e oggi tutti a corato