Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

V. Locorotondo: La Societa' si dimette in blocco. Titolo nelle mani del Sindaco

22 giugno 2010
di ALESSANDRO LISI
Ora è ufficiale. Il titolo sportivo del Victoria Locorotondo è nelle mani del sindaco.
Una decisione che era già nell'aria sin dalla conclusione di questo travagliato campionato, finito in maniera egregia sul campo con la salvezza dei play-out ma gettato nella polvere dalla retrocessione del Bitonto dalla serie D.
La sconfitta negli spareggi dei neroverdi ha portato il Locorotondo ad essere la sesta squadra ad abbandonare l'Eccellenza. Una circostanza talmente incredibile da sembrare ingiusta, ma le regole erano note sin dall'inizio della stagione.
C'è la speranza del ripescaggio che consentirebbe ai rossoblu di tornare nella massima categoria regionale. Attualmente, dopo la vittoria del Trani e il conseguente ripescaggio del Martina, il Victoria è la prima squadra in graduatoria.

In verità il problema più grosso in Valle d'Itria per ora è la presenza di una società. In questi giorni la dirigenza guidata da Lisi, Palmisano e Piccoli ha rassegnato le proprie dimissioni e restituito il titolo nelle mani del sindaco Petrelli (nella foto in alto), nonché presidente uscente anch'egli dimissionario.
In una trasmissione televisiva andata in onda sull'emittente locale TeleLocorotondo dove erano presenti per l'appunto Lisi e Palmisano, si è ribadita la stanchezza di sopportare enormi sacrifici dal punto di vista fisico ed economico senza l'adeguato sostegno di forze umane e finanziarie al loro fianco.
“Sono stati 7 anni di gestione intensi – dice il vice-presidente Dante Lisi - con la rinascita dalla terza categoria e la fusione un anno dopo con il Victoria Bari per tornare in Eccellenza. Stagioni vissute sempre mostrando di essere all'altezza della situazione, con importanti obiettivi raggiunti: una finale di Coppa Italia, un piazzamento nei play-off e 4 campionati juniores regionali vinti. Ma ora è giunto il momento di farsi da parte e difficilmente torneremo sui nostri passi, come invece abbiamo fatto l'estate scorsa”.

Il sindaco ha fatto sapere che il titolo è disponibile per tutti i suoi concittadini che con entusiasmo ed impegno vorranno cimentarsi in questa nuova avventura. Ma non sembrano per ora essere arrivate richieste.
Il futuro del Locorotondo sembra sempre più essere avvolto da una fitta nebbia.

2 commenti:

怡婷 ha detto...

生活很多細節都要小心點,請多保重 .................................................................

inloco ha detto...

caro presidente Tisci cerca di rimediare ai tanti errori commessi quest'anno, non mi sembra corretto che una squadra che ha conquistato con tanti sacrifici la salvezza sul campo debba lasciare il posta ad una squadra che proviene da una categoria inferiore non esiste......comunque in un modo o nell'altro resteremo in eccellenza
A nome di tutti i tifosi e appassionati del locorotondo