Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Atletico Corato: Via in quattro alla vigilia dei Playout

24 aprile 2010
di SALVATORE VERNICE
Alla vigilia di un impegno che vedrà il Corato cercare di conquistare la permanenza nel campionato di Eccellenza, attraverso la via dei play-out, è accaduto un episodio che ha lasciato sconcertata la società neroverde.

«Alcuni calciatori (e fra loro anche chi non aveva nessun diritto di avanzare ulteriori pretese economiche) – spiega il comunicato della società coratina - hanno deciso, “stranamente”, di abbandonare la “nave” nonostante in questi casi si dice che è il capitano l'ultimo a fuggire.
Non è stato così! Il capitano, Angelo Picciariello (Nella foto), insieme ad Abbrescia, Luciani e Ricci, hanno scelto di non giocare i play-out se prima la società non avesse dato delle “garanzie anticipate” in primis a loro e poi agli altri, così dimenticando che i rimborsi spese sarebbero maturati, come sempre, a fine mese. Alla luce di quanto accaduto e, anche dopo aver parlato con la maggior parte dei calciatori, la società ha inteso non cedere al “ricatto” di questi atleti, allontanandoli.
Il sodalizio, sin da sempre, ha creduto nella professionalità e, soprattutto, nella dignità dei ragazzi che indossano la maglia neroverde, simbolo di una società che in pochi anni di vita calcistica ha restituito dignità al calcio coratino conquistando il massimo campionato regionale.
La dirigenza crede ancora nei valori dello sport fatto per passione e per divertimento e non cederà mai ad alcun ricatto di nessun genere, soprattutto se questo non ha nessun motivo di esistere.
Nel contempo la società ha chiesto ai giocatori che affronteranno i play-out, di farlo tenendo presente che in campo non andranno solo a difendere un risultato sportivo, ma andranno a dimostrare che nel calcio e nello sport in generale esistono ancora quei valori che alcuni loro ex compagni hanno dimostrato di non possedere: DIGNITÀ' e PROFESSIONALITÀ'».

16 commenti:

drago ha detto...

gesto inqualificabile ed immorale nei confronti di tutti se tutto quello scritto sul comunicato fosse vero. Sarebbe opportuno a mio parere, sentire la versione del nostro UNICO CAPITANO e degli altri tre prima di emettere giudizi definitivi.

bruco ha detto...

complimenti ai 4 giocatori, caro drago parli di unico capitano ma cosa dici lui è il primo di tutti che si è comportato male nei confronti di societa e squadra. a corato nessuno è andato via senza soldi , unica delusione grandissima è stato ricci nn me l aspettavo da lui una cs del genere. vergognatevi tutti 4 è un campionato dilettatistico no la seria a. vorrei dire a 4 mercenari andate a parlare con i giocatori del gallipoli (serie b) che nn percepiscono nessun stipendio e continuano a giocare. forza ragazzi vinciamo anche senza di loro.

buldoccer ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
buldoccer ha detto...

CARO BRUCO CREDO CHE DRAGO ABBIA RAGIONE AD NN EMETTERE GIUDIZI DEFINITIVI,CREDO CHE BISOGNA ASPETTARE LA LORO REPLICA SE CI SARA'.CREDO CHE TU FACCIA UN PARAGONE CHE VADA SULL'ASSURDO,NON SI PUO PARAGONARE UNA SQUADRA O CALCIATORI DI SERIE B AD UNA SQUADRA DI ECCELLENZA PUGLIESE CHE PERCEPISCE STIPENDI MOLTO INFERIORI A QUELLI PARAGONATI,LA DIFFERENZA LA FA LEGA LORO SONO PROFESSIONISTI E QUINDI GARANTITI MENTRE X I NOSTRI RAGAZZI NULLA è GARANTITO E SE NON SBAGLIO ANCHE LOO HANNO PROTESTATO,IMMAGINA CHI DA QUESTO VIVE E DEVE RIUSCIRE A MANTENERE LA PROPRIA FAMIGLIA.NB CREDO CHE L'ANNO SCORSO CI SIANO STATI GLI STESSI PROBLEMI è IL CAMBIAMENTO TOTALE DELLA SQUADRA SIA DOVUTO DA QUESTO LO SI DICE IN GIRO E TU CREDO FACCIA IL SORDO,CMQ ATTENDIAMO UNA REPLICA PER POTER GIUDICARE.BULDOCCER

bruco ha detto...

i 500 1000 2000 euro nn sono cifre assurde quindi o prima o dopo li avrebbero presi, adesso conta la squadra l attaccamento alla maglia ma si sono comportati da mercenari (sempre se la versiona è questa). il loro dovere era quello di impegnarsi e finire la stagione il dovere della societa è quello che a fine campionato deve pagare. da corato nn avanza nulla nessuno.

alfredo ricci ha detto...

Ciao bruco, la tua delusione nei miei confronti è totalmente giustificata e comprensibile se si legge un comunicato come quello pubblicato dalla società del corato! ci sono molte cose però che nn combaciano ed è bene che tu li sappia:
1- nn sono stato allontanato ma bensì mi sono dimesso. ho lottato, insieme a claudio luciani, per una settimana intera per il reintegro di 2 amici (nonchè capitano e vicecapitano) che sono stati cacciati per essersi esposti alla società a nome di tutto lo spogliatoio, e quindi ci siamo dimessi per nn aver condiviso la scelta della società.
2- al momento della decisione, abbiamo anche riferito alla società, io e claudio luciani, che nn avremmo accettato l'ultimo compenso economico promesso dopo il "sacrificio" di due giocatori che svolgevano solo il loro compito in qualità di capitano e vice!
Rimango comunque dell'idea che il mio gesto nn è stato bellissimo, ma purtroppo ci sono dei valori che nn hanno prezzo, tra cui l'amicizia!!
Sono sicuro che se fossi stato allontanato io, loro avrebbero fatto lo stesso per me!!
Mi dispiace di aver concluso il campionato così!!
Chiedo veramente scusa a tutti, compagni di squadra, società e tifosi.
Ciao bruco!

bruco ha detto...

alfredo ricci 6 un signore complimenti spero che la tua decisione nn sia definitiva. pero il sign capitano se cosi si vuol chiamare ha fatto piu di qualche sgarbatezza e lui lo sa benissimo. domenica anche se nn giocherai voglio vederti in tribuna insieme a luciani. l amicizia è una cosa la professionalita è un altra. ps ricorda corato terlizzi calcio di rigore? a buon intenditori poche parole.

bruco ha detto...

poi vorrei conoscere il designatore dell arbitro di oggi. è una vergogna uno scandalo mandare 3 incapaci a dirigere uno scontro cosi. se avete deciso di far retrocedere il corato lo dicessero cosi nn si presenteranno piu i giocatori. siamo stufi vergognaaaaaaaaaa

sportivo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sportivo ha detto...

caro ricci mi dispiace ma adesso hai dimostrato poca professionalita, torna sui tuoi passi e chiedi scusa a tutti insieme a luciani e vai a giocare. picciariello è una questione a parte tu pensa x te e torna a svolgere il tuo campionato cn la professionalita che hai sempre dimostrato. bruco nn ha tutti i torti l amicizia e una cs il lavoro o sport è un altra.

sportivo ha detto...

concordo cn te bruco sull arbitraggio una cosa mai vista squallido............. servono gli interegionali a queste partite. poi caro de tommaso il dito medio verso i tifosi del corato lo potevi benissimo metterlo ad altre parti. hai dimostrato di essere un calciatore cn poco rispetto vergognati.

sportivo ha detto...

un ultima cosa cari tifosi del locorotondo parlo dei 2 3 elementi vicino alla nostra tribuna vi siete accaniti contro un uomo di 80 anni che stava contestando l arbitro nella vostra tribuna. nn si fa cosi almeno un po di rispetto verso le pèrsone piu grandi che da 60 anni seguono il calcio

drago ha detto...

caro Bruco concordo con te quando parli dello scandoloso arbitraggio di oggi e sopratutto quando dici che Alfredo Ricci è un signore ma non posso condividere il tuo parere su Picciariello e gli altri tre in quanto,come avrei notato da quello che ha detto Ricci, nessuno ha ricattato la società come scritto sul comunicato ma forse il CAPITANO si è solo esposto a nome di tutti e come ringraziamento ha ricevuto l'allontanamento. Per questo , qualora fosse reale quanto detto da Alfredo, non posso che condividere quanto fatto da loro.
Volevo precisarti che i giocatori del Gallipoli come tutti nei professionisti hanno gli ingaggi garantiti dalla Lega e credo che sicuramente anche se non prendono gli stipendi da 8 mesi ( ma non penso in quanto la Lega pretende ogni 3 mesi copie delle liberatorie) possono riuscire a campare senza morir di fame nei dilettanti quasi tutti vivono solo da quel rimborso spese e per molti potrebbe essere l'unica fonte di sostentamento.
Mi auguro che insieme ad Alfredo anche gli altri siano in grado di dire la loro per chiarire a tutti la situazione.
FORZA CORATO!!!!!!!!!!!!!!!!

ciccio ha detto...

Cari calciatori, le vostre posizioni sono ineccepibili e le vostre pretese giustificate in un rapporto di dare avere con la società; tuttavia, nei confronti della città il rapporto dare avere vi vede soccombenti e per questo nessuna pretesa poteva giustificare il vostro imporre condizioni, nenche il rapporto di amicizia e solidarietà da voi paventato. Avreste potuto benissimo fare le vostre cosiderazioni a fine campionato senza che nessuno avesse potuto dire nulla e contestualmente rispettare una piazza che vi ha sempre sostenuto ed incoraggiato, così come credo, caro Ricci, che la scelta di salvagurdare solo alcuni amici rappresenti una mancanza di rispetto verso tutti gli altri componenti della compagine societaria che a questo punto, ai vostri occhi, nella scala dei valori valgono meno di alcuni tuoi colleghi.
Personalente credo nella genuinità dei comportamenti e pertanto considero solo istintivo il vostro gesto auspicandomi un ravvedimento, non foss'altro per coloro che hanno dato in quel di Locorotondo il loro contributo sacrificandosi non solo patrimonialmente ma anche fisicamente.

nicchio ha detto...

Caro ricci, avresti fatto più figura a dire che eri stato mandato a casa, piuttosto che dire che hai deciso tu di andare via..cosa vuol dire che ci sono valori nella vita più importanti..forse quei 3 amici erano più importanti del resto dei compagni, del mister, dello staff, dei tifosi?? Eravate un gruppo coeso, non vi è che dire...E poi se sei tanto convinto di aver fatto la scelta giusta...non c'è bisogno che ti scusi...solo per lavarti la coscienza...tanto ricorda che questa macchia a te come agli altri non la toglierà nessuno....la maglia che avete indossato rappresenta una città che credeva in voi...e voi aldilà delle vostre presunte ragioni l'avete tradita...

bruco ha detto...

nicchio ci salveremo anche senza di loro. forza coratooooooo