Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Terlizzi: Il Fans Club prova a spegnere le polemiche coi tifosi del Nardò

05 marzo 2010
Comunicato Fans Club Terlizzi
Dopo le assurde polemiche nate successivamente all’incontro di calcio Terlizzi - Nardo' del 28 febbraio 2010 il Fans Club Terlizzi precisa quanto segue:

Premesso che il fans club Terlizzi è una associazione creata per sostenere sportivamente l’U.S.D. Terlizzi ed è composta principalmente da persone appassionate di calcio che ogni domenica si recano allo stadio per assistere, in maniera pacifica e civile, alle partite che vede impegnata la squadra del Terlizzi calcio. Tra queste persone ci sono anche tante donne e bambini tanto è vero che ogni domenica intere famiglie seguono la squadra anche in trasferta.

Tutto ciò premesso crediamo che è assurdo quanto i tifosi del Nardo’ denunciano sui vari blog specie su Eccellenzapuglia sulla inciviltà dei tifosi del Terlizzi propinando tra l’altro anche minacce di ritorsione per il futuro, in quanto mai e poi mai i sostenitori dell’associazione e tutti gli sportivi di Terlizzi avrebbero permesso a chiunque di creare conflitto tra le due tifoserie.
Però anche i sostenitori del Nardò devono essere consapevoli che la verità non è solo dalla loro parte e che su entrambi i fronti purtroppo, c’è sempre qualcuno che approfitta di tali manifestazioni per creare situazioni che vanno oltre il vivere civile e lo spirito sportivo, di cui noi condanniamo fermamente l’operato senza se e senza ma.

Pertanto crediamo che entrambe le tifoserie debbano stigmatizzare quanto accaduto con l’auspicio che la sportività di tanti vinca sulla stupidità di pochi.

11 commenti:

granatadentro ha detto...

"Però anche i sostenitori del Nardò devono essere consapevoli che la verità non è solo dalla loro parte ".

A scusarvi almeno una volta per l'accoglienza no è???

Memoria lunga ha detto...

I sostenitori del Nardò non avevano la minima intenzione di creare assurde tensioni. Le colpe sono della vostra società, dirigenti e presidenza compresa. Inammissibile quanto successo. Inutile che qualche vostro calciatore telefoni per scusarsi. Troppo bello adesso. Sono dell'opinione che con gente così non andrete da nessuna parte, e rischierete sempre di subire conseguenze per l'atteggiamento di chi dovrebbe garantire il corretto e leale svolgimento delle partite. D'Alesio dilettante, Delle Noci peggio!
Il loro comportamento è da censurare, ospitalità da talebani.

bruco ha detto...

e chi tira le pietre? avete litigato cn nardo , trani , corato ecc, questa è la tifoseria terlizzese? complimenti

BN-98 ha detto...

si cominciate a piangere perche' se ci ritroveremo questa volta saranno cazzi vostri perche' a terlizzi verremo in 1000 altro che la storia dei 150 e a nardo' non metterete mai piede!
D'ALESIO MAFIOSO!

MAURO ha detto...

Cari tifosi del Nardò e del Terlizzi io domenbica ero presente allo stadio di Terlizzi e non essendo nè tifoso nè cittadino di Terlizzi e Nardò voglio esprimere un mio pensiero ad alta voce. Credo che entrambe le società e le tifoserie hanno un concorso di colpa per alcuni episodi verificatisi prima, durante e dopo la gara. Ma è pur vero che molto si è ampliato per via dell'alta posta in palio che si giocava in 90 minuti.Premesso che a mio modesto parere l'arbitraggio è stato eccellente avendo sbagliato pochissimo e avendo dimostrato grande personalità dal 1° al 90 minuto (annotatevi il nominativo e fra qualche anno vedrete che avrà fatto sicuramente carriera). La città di Terlizzi io la ritengo molto ospitale e con un ottima educazione calcistica perchè ho visto con immenso piacere intere famiglie allo stadio comportandosi in maniera molto civile. L'appunto alla società del Terlizzi o meglio a chi ha impartito le direttive di irrigare l'area di gioco nell'intervallo della gara è doveroso farlo perchè è antisportivo ed ha scatenato l'ira dei tifosi del Nardò e quindi poteva creare problemi di ordine pubblico. Non mi è piaciuta neanche la rissa in campo verso la fine della gara alla quale hanno colpe entranbe le squadre e le società. Della tifoseria del Nardò non mi è piaciuto il dopo gara quando nel ritorno hanno provocato qualche disordine fuori luogo e che per fortuna non ha avuto ulteriori conseguenze. Alla società del Terlizzi è da rimproverare qualche limite organizzativo all'interno del rettangolo di gioco dove ho visto qulacosa di anomalo nel comportamento di alcuni loro addetti che avrebbero potuto gestire meglio delle situazioni createsi prima, durante e dopo la gara. Però comoplessivamente ho visto molto di peggio in altre situazioni e quindi gradirei che entrambe le tifoserie non continuassero più a litigare tra loro. Inoltre voglio difendere il Presidente D'Alesio che a mio modo di vedere è una persona garbata e ospitale che ha seguito in tribuna in maniera alquanto composta (l'ho visto con i miei occhi)l'intera gara. Quindi consiglio alle due tifoserie di continuare a divertirsi sugli spalti incitando le proprie squadre che stanno regalando grandi soddisfazioni e gioie. Per ultimo ad alcuni tifosi del Nardò vorrei rimproverare il loro comportamento durante la finale di Coppa Italia a Francavilla Fontana quando nonostante una grande accoglienza della città di Francavilla, hanno offeso l'inteara città degli Imperiali con cori indecorosi ed hanno provocato molti danni alla struttura dello stadio, quindi anche loro che non facessero i santarelli, sempre rivolto naturalmente a chi si è comportato così e non a tutta la tifoseria. Cmq. auguro a tutte e due le tifoserie e le squadre un grosso in bocca al lupo per ottenere grandi traguardi che entrambe meritano.

Antonio ha detto...

X Mauro , se non sei di Terlizzi (ci credo poco) allora la partita l'hai vista in tv, Da come stai parlando la squalifica del campo la avrebbero dovuta dare al Nardò, se devi scrivere scrivi cose sensate e non stronzate. Comunque credo sia veramente ora di finirla e che il terlizzi impari la regola dell'ospitalità una volta per tutte, anche perchè al primo screzio avra ancora giornate di squalifica.

Pierpaolo ha detto...

NARDÒ NON DIMENTICA.. RICORDATEVELO

hooligans molfetta ha detto...

nemmeno molfetta e men che meno gli hooligans molfetta dimenticano...oggi abbiamo avuto prova della vostra INFAMIA..leccesi paraculi in trasferta e in casa pure..poi non venite a parlare di mentalità ultras..che di mentalità avete solo l'esser leccesi...falsi!!
..con i molfettesi avete chiuso...

Neretino inside ha detto...

X hooligans: la nostra si che è vera mentalità tant'è k sugli spalti nessuno diceva di cantare cori offensivi ma solo di incitare i nostri; quando poi avete iniziato a fare gesti e a provocare li è iniziato tutto!!Poi di a quel tuo amico k il gesto del mostrare il culo è veramente azzeccato perchè si è reso conto di dove se l'è presa oggi!!! FORZA TORO un saluto agli amici di Manduria,Casarano e Cerignola

hooligans molfetta ha detto...

quello dei gesti del singolo non è una motivazione plausibile..tant'è vero che i gesti li avete fatti anche voi appena siamo saliti sugli spalti sia oggi che in finale di coppa..son cose che finiscono lì..avete perso un'ottima occasione per meritarvi il ns. rispetto..falsi e miserabili...in poche parole miseri leccesi INFAMI!!

Neretino inside ha detto...

Ma mi fai capire una cosa?? Cosa in paricolare non ti è andato bene? il coro chi non salta un barese è?? che per altro è partito da soggetti estranei al tifo organizzato!!cosa????