Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Nardò - Liberty Molfetta 1-0 *VIDEO*

Il big match dai due punti di vista

dagli spalti granata

07 marzo 2010
di LORENZO FALANGONE
Il Toro valica la porta dei sogni. La tanto agognata Serie D è più vicina che mai.
Nulla sembra poter opporsi a quest’armata, più forte di tutto e di tutti. Anche del Liberty Molfetta, già battuto nella finale di Coppa Italia, che si è dovuto inchinare nuovamente.
Una tripla, un rigore che vale tre punti di Ruggiero (foto: Nardocalcio.it) proietta i granata sempre più soli in vetta alla classifica. Una squadra dalle mille risorse, trascinata da 4000 neretini presenti sugli spalti, ha sofferto e non poco contro i biancorossi.
Ma quel che importa è il risultato finale: questa vittoria è figlia di tutti veleni settimanali, e potrebbe sancire la definitiva legnata sulle ambizioni delle dirette concorrenti alla promozione.
Nella sfida più importante dell’anno si registrano diverse assenze di lusso. Out per squalifica la prima linea granata Di Rito e Montaldi, ancora infortunato Marini.
Tra le fila baresi il tecnico Di Leo deve rinunciare a pedine importanti quali La Fortezza, Ingrosso e Uva, oltre allo squalificato Cataldo. Solo panchina per Suarez.

PRIMO TEMPO - La prima emozione dell’incontro arriva al 10', il colpo di testa di Parlacino termina sul fondo.
Al 24’ il Nardò si rende di nuovo pericoloso: Affinito smanaccia male, Frascolla ci prova ma il numero uno barese rinviene sul pallone.
Il clima rovente fa sì che il match diventi duro, a tratti cattivo. I granata tuttavia, sembrano avere una marcia in più: alla mezz’ora clamorosa incertezza di Affinito sul tiro di De Padova, Irace ne puo’ approfittare ma col piede sbagliato spara alle stelle.
L’azione più nitida del primo tempo ha la firma di Frascolla, che vede spalancarsi la porta davanti agli occhi: il centrocampista smarrisce però la freddezza e a tu per tu col portiere calcia male centrandolo in pieno.
Le squadre vanno al riposo sullo 0-0. Il Molfetta non riesce ad offendere sugli esterni come suo solito, nel Nardò invece pesa l’assenza di un rapace come Di Rito.

SECONDO TEMPO - La ripresa è un’altra partita: non vi è un attimo di respiro e le prime due della classe offrono uno spettacolo da categoria superiore.
I primi a salire sul palco sono i padroni di casa: la svolta arriva al 57’. Mani in area di Paris e calcio di rigore: dal dischetto l’argentino Ruggiero è implacabile, il Toro passa in vantaggio. Pochi minuti più tardi i granata avrebbero perfino l’opportunità di raddoppiare, ma il piattone di De Benedictis si stampa sul palo.
Da qui in avanti i riflettori si spostano sul Molfetta che mette alle corde i granata. I primi segnali della crescita biancorossa si evincono dalla punizione di Carteni, facile preda di Bassi.
La tensione sale e gli animi si scaldano: De Porras e Raponi tra i più esagitati.
Di Leo le prova tutte inserendo l’ex di turno Frisenda per Bitetto, Longo risponde richiamando Turitto per un difensore, De Donno. Il giovane granata però subisce subito un colpo e verrà sostituito da Colletta.
Un brivido di paura affligge il Toro quando De Porras da due metri non trova per un soffio il tocco vincente.
Il Nardò si rintana nella propria area a difesa del vantaggio, i biancorossi le provano tutte ma si arrendono dopo oltre sette minuti di recupero.
Il triplice fischio manda i tifosi granata in visibilio, e neanche le notizie non incoraggianti che provengono dagli altri campi placano la gioia sfrenata per questa vittoria.
Il Toro è consapevole più che mai dei propri mezzi ed è saldamente padrone del proprio destino. La promozione è a un passo, prossima tappa la trasferta di Massafra, vietato sbagliare per non svegliarsi improvvisamente da un piacevole sogno.

dagli spalti biancorossi

07 marzo 2010
di GIUSEPPE FACCHINI
Doveva essere la partita decisiva per le sorti dell’intera stagione e così è stato, sebbene la matematica non dia ancora nessun verdetto. Il Liberty Molfetta non riesce nell’impresa più ostica dell’anno e torna a casa senza punti dalla trasferta di Nardò, dove oggi è stato battuto dalla capolista granata.
Il finale di 1-0 premia quindi la squadra leccese, adesso a più quattro punti dai biancorossi, con altrettante partite da disputare e con morali completamente opposti.
Alla fine è stata decisiva la rete di Ruggiero su calcio di rigore nella ripresa, ma la pecca più grande per i libertini è stata quella di aver giocato una gara troppo sulla difensiva, cercando l’affondo decisivo quando il tutto era quasi deciso. Un vero peccato.

AlGiovanni Paolo IIdel centro neretino lo spettacolo sugli spalti è stato davvero splendido. Tantissimi i tifosi locali che hanno letteralmente invaso la tribuna granata. Oltre cento i supporters molfettesi (nella foto in alto - F. Pero) che hanno affrontato la lunghissima trasferta per seguire i propri beniamini. Almeno questo è un segno che il calcio è ancora lo sport più amato dalle nostre parti, nonostante i nei non manchino anche quando si parla di tifo.
Sfottò e toni spesso esagerati non sono mancati (i pullman dei molfettesi sono dovuti andar via scortati dalla polizia), anche se, ad onor del vero, la macchina organizzativa della città salentina ha permesso che tutto si svolgesse nel migliore dei modi in termini di sicurezza.
Certo, i provocatori non sono mancati, ma questa è un’altra storia.
Quella della partita in campo ha raccontato, invece, che il Nardò ha qualcosina in più del Liberty e questo è, obiettivamente, da ammettere.
In campo la squadra del presidente Canonico ha certamente figurato meglio rispetto alla finale di coppa dello scorso 18 febbraio, ma non è bastato.
Senza Uva, Ingrosso, La Fortezza, Parente, Chiapparino e Cataldo e con Loseto non ancora al meglio, il Molfetta non ha giocato malissimo, ma trovare la via del goal si conferma difficile per l’undici nostrano.
Se in più ci si aggiunge un direttore di gara (il Sig. Xausa di Portogruaro) non proprio all’altezza del match e con una scarsa personalità, il gioco è fatto.
Appena un cartellino giallo sventolato in una partita decisamente tesa e alcune decisioni discutibili ne sono la conferma, ma, cercare appigli su ciò che l’arbitro fa, non può essere una scusante.
Gonfiare la rete avversaria è il lavoro dei calciatori, non di chi fa del fischietto il suo attrezzo principale.
Ad ogni modo, ecco la sintesi dell’incontro odierno.

PRIMO TEMPO - Con l’infermeria piena, mister Di Leo opta per Carlucci centrale di difesa e Bitetto in mezzo al campo a far coppia con capitan Menga. In avanti c’è Caselli, recuperato, mentre sulle corsie laterali vanno Carteni e Sisalli.
La prima azione pericolosa è di marca locale con Parlacino che di testa alza troppo la sfera da buona posizione al 9’.
Al 21’ Frascolla ci prova da fuori dopo una respinta di Affinito, il quale, in ritardo nel rientrare tra i pali, si salva grazie al ben posizionato Carlucci che spazza.
Al 30’ miracolo del portiere di origine napoletana su De Benedictis, il quale si presenta solo davanti al numero uno molfettese che compie una grandissima parata.
Al 33’ Calabuig manda fuori da buona posizione e il primo tempo termina con la speranza di una ripresa più incisiva del Liberty, ancora senza sussulti.

SECONDO TEMPO - Nel secondo tempo è però ancora il Nardò a partire con l’acceleratore a tavoletta.
Dopo undici minuti di gioco Paris commette un’ingenuità sul cross di De Benedictis e, con le braccia larghe, commette un fallo di mano non chiarissimo ma che basta all’arbitro per assegnare il penalty ai padroni di casa. Dal dischetto Ruggiero spiazza Affinito e per il Molfetta c’è da recuperare punteggio e stato d’animo.
Al 24’ ancora De Benedictis colpisce il palo da due passi, mentre al 26’ arriva il primo tiro nello specchio per il Liberty. È Carteni ad assaporare i guantoni di Bassi su punizione.
Al 30’ cominciano a salire nervosismo ed adrenalina e la gara si infiamma: De Porras va giù in area a palla lontana, ma Xausa non vede niente e gli animi si scaldano. Volano spintoni da tutte le direzioni ma il direttore di gara non sa che fare e paradossalmente non estrae nessun cartellino, malgrado a pochi passi stesse succedendo un po’ di tutto.
I giocatori di casa cominciano ad accasciarsi per terra ad ogni minimo tocco (spesso anche inventato) per far passare più minuti possibili. Si arriva a saturazione: si gioca di continuo anche con (veri o presunti) atleti doloranti sull’erba del “Giovanni Paolo II”.
Il gioco è spezzettato, ma il Molfetta chiude in avanti.
Al 35’ Carlucci, sicuramente il più generoso nonché migliore in campo per i suoi, calcia alto, non di molto, una punizione abbastanza defilata dal limite.
Al 41’ De Porras non controlla ottimamente un’invitante cross su punizione di Menga e la gara finisce in favore dei granata.

POST GARA - Campionato finito? “Per il momento no. C’è ancora un mese da giocare, ma sicuramente ora è tutto più difficile”. Questo il commento a fine partita di Alessandro Parente, ancora squalificato (rientrerà il 16 di questo mese) che ha assistito all’incontro dagli spalti.
Nonostante una direzione non impeccabile “non darei colpe all’arbitro. Il Nardò ha dimostrato anche oggi di essere più squadra di noi. Purtroppo abbiamo creato pochissimo e solo dopo il goal abbiamo avuto una piccola reazione, ma questo non basta per prendersi il primato”.

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH


NARDO' CALCIO
Bassi, De Padova, Contessa, Ruggiero, Calabuig, Raponi (84' De Donno, 89' Colletta), Turitto, Frascolla, Irace, Parlacino, De Benedictis.

LIBERTY MOLFETTA
Affinito, Visceglia, Paris, Bennardo, Carlucci, Menga, De Porras, Carteni, Sisalli (59' Suarez) Bitetto (77' Frisenda), Caselli (84' Djallo)

Arbitro: Xausa di Portogruaro
Marcatori: 56' rig. Ruggiero
Ammoniti: Paris LIB
Espulsi: nessuno

71 commenti:

antonio ha detto...

ho visto la partita su salento channel; complimenti al nardò: vittoria strameritata e liberty inesistente; faccio notare che per il liberty è stato ammonito anche carlucci per proteste nel momento in cui è stato concesso il rigore; al telecronista di salento channel invece, che proprio quando è stato ammonito carlucci ne chiedeva l'espulsione pensando che il giocatore avesse ricevuto la 2^ ammonizione volevo far notare che nel 1° tempo il giocatore ammonito per gioco falloso è stato, contrariamente a quanto riportato in sovrimpessione a video, non carlucci bensì paris

Mamello ha detto...

Devo rivolgere ai tifosi del Nardò alcune domande: è andata bene la terna arbitrale, di cui si paventava l'acquisto da parte della dirigenza del Molfetta? I segnalinee di Barletta hanno fatto il loro dovere?
Vi ricordo che fra 15 giorni riceverete il Trani e che potreste anche perdere. Per evitare che possa accadere, fate molta attenzione! Cercate di scegliervi la terna, così non potrà succedere. Complimenti e Auguri!

BN-98 ha detto...

bla..bla...bla....
SALUTATE LA CAPOLISTAAAAAAA
LA CAPOLISTA SE NE VAAAAAAAAAAAA E SE NE VAAAAAAAA IN SERIE D........
MA NN AVETE CAPITO ANCORA CHE A NARDO' NO SI PASSA!!!
X IL TRANI VERRA' ANCHE IL SUO MOMENTO FIDATEVI!!!
AVANTI TORO AVANTI RAGAZZI LA D E PIU' VICINA ORA!!!
GRAZIE RAGAZZI SIETE STATI 11 LEONI E NOI 5000 INFUOCATI!!

angelo biancorosso ha detto...

complimenti al nardò ha vinto meritatamente.....

forza toro ha detto...

Complimenti al nardò e al molfetta perchè è stata una bellissima partita!mamello tu và corcate và cà sè fatta ora

antonio ha detto...

bravo angelo biancorosso, male mamello: un'occasione persa per riflettere e, magari, per restare zitto evitando di tirare in ballo la terna che, nel complesso, ha fatto appieno il proprio dovere; secondo me il risultato giusto, viste le occasioni avute da ambo le parti, poteva essere tranquillamente di 3 a 0; per il nardò, naturalmente

antonio l'osservatore neutrale

NardòNelCuore ha detto...

Mamelo si è giocato ad una porta, e non era una "tedesca". Per favore evitiamo, davvero, rasenti il ridicolo.

TifosoG ha detto...

sapevo che avremmo finito così.. cambio di allenatore.. risultato.. stavamo meglio prima.. Con il mister del rosso a quest'ora stavamo ancora in corsa. Anzi, forse lo eravamo su 2 fronti..

hooligans molfetta ha detto...

premesso che il nardò ha meritato la vittoria e che merita piu' di noi la serie d..non posso che restar deluso dai supporter del nardò..avete perso un'occasione per meritare il ns. rispetto..oggi abbiamo avuto prova della vs. infamia..poi parlate di mentalità..piu' che altro mentalità leccese..falsi e miserabili!!

NardòNelCuore ha detto...

hooligans molfetta, perchè scusa che vi hanno fatto? Nulla. E tra l'altro non eravamo certo noi a mostrare le chiappe pelose al vento

hooligans molfetta ha detto...

non si deve certo star a parlare del comportamento di un singolo ma di tutta la tifoseria altrim ti posso ben parlare di alcuni dei vostri che ci hanno accolto con gesti appena saliti in gradinata o alcuni di voi che si son permessi di fare minacce in altri siti...ma chi se ne frega del resto..mi riferisco ad alcuni vs. cori..ci possono stare sia chiaro...ma non veniteci a parlare piu' di rispetto o quant'altro..che quello non ci sarà piu'..passo e chiudo..poche parole e piu' fatti ragazzi..predicate bene e razzolate male..mi spiace ma del resto siete leccesi...falsi...noi veri e crudi come sempre...hooligans molfetta veraci!!

veterano ha detto...

no hooligans ti sbagli!!!noi dei gruppi organizzati siamo stati i primi a richiamare i nostri al rispetto...infatti dal nostro settore non e'partito nessun coro!!!inoltre abbiamo interrotto quel chi non salta e'un barese proveniente dall'altra parte.SALUTI ULTRAS MENT98

NardòNelCuore ha detto...

Si infatti, scusateci se abbiam cantato "chi non salta un barese è" (coro che voi avete fatto in versione leccese a inizio partita), ma i famigerati hooligans molfettesi l'hanno presa molto a male.

Molto piu' infame comunque prendere a sputi il nostro massaggiatore. Gesto davvero infimo.

E smettiamola di piangere per un coro "chi non salta un barese è", siamo allo stadio, non all'asilo.

Siete stati surclassati su tutti i fronti, spettacolo in campo e pubblico. E poi non mi sembra vi abbiano fatto problemi i nostri tifosi, nessuno vi ha tirato pietre ai pulman (come hanno fatto a noi qualche altra tifoseria) o vi han creato problemi. Di cosa vi lamentate? Capisco che rode, ma era anche ovvio, il nostro portiere papere, purtroppo per voi, non ne fa...

NardòNelCuore ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
hooligans molfetta ha detto...

wagliò che qui non piange nessuno per un coro contro...figuratevi se poi noi ci facciamo problemi se viene a mancare il rispetto..chi se ne frega..nardònelcuore tu sei un tifoso..non ultras..non ci arrivi...vabbu' cmq mò avast..

NardòNelCuore ha detto...

esatto, anche perchè per me ste cose da ultras sono proprio senseless. Ma poi scusa il rispetto per voi famigerati ultras quale sarebbe? Avete cantato voi per primo quel coro. Secondo me con questa storia di ultras eccetera eccetera si sta esagerando, ma da tutte le parti.

veterano ha detto...

nessuno rimane male x un coro!allora cosa ci rinfacci???

NardòNelCuore ha detto...

Ma infatti cosa vuole non capisco, hanno preso a sputi il massaggiatore senza motivo, dicono che abbiamo mancato di rispetto su che cosa poi? Per ben 2 volte tra l'altro la loro squadra non ha restituito il pallone che noi avevamo buttato per soccorrere i giocatori, hanno passato il primo tempo sempre a fare i cascamorti. Non hanno avuto nessun problema con tafferugli e altro, boh?

forza toro ha detto...

x hooligans molfetta! ti stai lamentando per niente credimi!ti sbagli se pensi questo di noi!dai fatti una dormita su che ti passa!ciao hooligans! forza nardò e complimenti alla vostra squadra

fabrizio.presicce ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
djneretino86 ha detto...

grazie ragazzi!!!la serie D è vicinissima......

granatadentro ha detto...

Ragazzi io credo che aldilà di tutti gli sberleffi e sfottò che ci stanno tra due squadre che si temono e si rispettano, bisogna eloggiare un pubblico quello nostro encomiabile ed eccezzionale per passione e cuore, ragazzi eravamo in 5000 per un campionato di eccellenza non sò se mi spiego.
Per quanto riguarda i tifosi del Molfetta, meritano anche loro un plauso per la loro correttezza e di sicuro hanno anche loro come squadra le basi per poter salire il prossimo anno in serie D.
Complimenti a tutti........

angelo biancorosso ha detto...

basta cn qst polemiche il Nadò ha meritato la vittoria e basta.... Il molfetta è stato inferiore al Nardò e basta io da molfettese do sl la colpa a mister Di leo k da qnd è qui ha portato sl zizzannie x il suo modo di impostare le formazioni

coregranata86 ha detto...

per hooligans molfetta: ma di cosa vi lamentate? io ancora nn capisco..è successo proprio come all'andata..alcuni ragazzini di voi che facevano gesti e provocavano..solo che per voi è semplice zittirli visto che eravate nn più di 500 nel vostro settore a molfetta..uno stadio con 4000 persone come il nostro nn si può gestire così facilmente visto che dall'altro lato sono tutti tifosi che nn sanno come stanno le cose e cmq hanno risposto al vostro coro..il vostro atteggiamento invece è stato chiarissimo visto che ieri eravate a malapena 200 e quindi nn ci potevano essere equivoci.

angelo biancorosso ha detto...

speriamo k il Molfetta e Nardò l'anno prossimo staranno insieme in serie D

coregranata86 ha detto...

cmq nn ci sono problemi nn temiamo di certo voi..siete venuti a giocarvi la stagione in 200(e sono generoso)..e nn mi sembra che a molfetta ci fosse molta differenza tra noi e voi..sinceramente mi aspettavo qualcosa di più..poca cosa davvero..

hooligans molfetta ha detto...

un vostro preparatore quello con i capelli bianchi, mentre seguiva i giocatori del nardò riscaldarsi si girava verso di noi e faceva gestacci senza che noi li abbiamo fatto niente...e di conseguenza lo abbiamo risposto......per quanto riguarda il numero avete pienamente ragione visto che molfetta siamo 75 mila anime, ma ormai questa città e fredda perchè in passato e stata presa in giro dai vecchi dirigenti, ma sono sicuro che con i risultati la gente si riaviccinerà al calcio molfettese

KAPUBANDA ha detto...

ALLORA CERCHIAMO DI CHIARIRE...

INNANZI TUTTO CI TENGO A PRECISARE CHE CON I MOLFETTESI C'ERA UN RAPPORTO DI RISPETTO FRA I GRUPPI ORGANIZZATI...I CORI CHI NON SALTA E' UN BARESE SONO PARTITI DALLA PARTE OPPOSTO DELLA GRADINATA OCCUPATA DAGLI ULTRAS E SINCERAMENTE CONTROLLARE 5000 E DICO 5000 PERSONE NON ERA POSSIBILE. SE DALL'ALTRA PARTE CI FOSSE STATA MENO FRUSTRAZIONE E PIU' INTELIGGENZA CI SI SAREBBE ACCORTI CHE IL TIFO ORGANIZZATO NON HA PARTECIPATO E ANZI STIGMATIZZAVA IL GESTO E SI SAREBBE ANDATI AVANTI IN MANIERA TRANQUILLA. I NOSTRI CORI AMMAZZAIMO QUESTI BASTARDI ERA CHIARAMENTE RIFERITA ALLA SQUADRA E C'E' POCO DA INNERVOSIRSI VISTO IL VOSTRO ASSALTO AL PULLMAN DELLA SQUADRA NELLA PARTITA DI ANDATA E LA CONTINUA AGGRESSIONE VERBALE CON SPUTI E MINACCE AI NOSTRI GIOCATORI. PERSONALMENTE CREDO CHE IL RAPPORTO CON UNA TIFOSERIA E IL RAPPORTO CON LA SQUADRA DELLA STESSA VIAGGINO SU DUE BINARI COMPLETAMENTE DIVERSI...DI FATTI IL VOSTRO ASSALTO AL PULLAMN DELLA SQUADRA A FINE PARTITA DELL'ANDATA, NON HA INCLINATO IL NOSTRO RAPPORTO. C'E' DA CONSIDERARE INOLTRE CHE IL RISPETTO C'E' STATO MA ERA BASATO DA UNA SIMPATIA DI FONDO E NON SU RAPPORTI SERI E CONSOLIDATI E MI SPIACE CHE SIA VENUTO A MANCARE PER UNA PARTITA SIA PUR DALLA POSTA IN PALIO ALTISSIMA. QUINDI CONCLUDENDO, COME GRUPPO ORGANIZZATO NON CI SENTIAMO DI AVER SBAGLIATO NULLA NE DI AVER MANCATO DI RISPETTO AD ALCUNO. SE DALL'ALTRA PARTE C'E' UNA GIUSTA VISIONE ULTRAS LO CAPIRETE ALTRIMENTI SONO VOSTRI PROBLEMI E NON NOSTRI. INSOMMA NOI DORMIAMO COMUNQUE SOGNI TRANQUILLI...POI DA PARTE NOSTRA NON E' PARTITO UNO E DICO UNO CORO CONTRO I MOLFETTESI MENTRE VOI DOPO LO SCREZIO VI SIETE SBIZZARRITI TANTO CON TORO TORO VAFFANCULO E NERETINI BASTARDI...GLI HO SENTITI NON PERCHE' VI SENTIVATE ATTENZIONE, MA SOLO PERCHE' ERO SUL TERRAZZO CAUSA DASPO E PER FORZA DI COSE SENTIVO SOLO VOI...GIOCO DI VENTO. TUTTO QUESTO PRECISATO RIBADISCO CHE NON CI SENTIAMO IN DIFETTO DI COSCIENZA CON NESSUNO E LASCIAMO A VOI LE CONSIDERAZIONI DEL CASO...QUINDI SE VOLETE SIAMO QUI ALTRIMENTI OGNUNO PER LA SUA STRADA...

UN ULTIMA COSA A QUESTO PSEUDO ULTRAS CHE CONTINUA A CHIAMARCI LECCESI: NOI SIAMO SALENTINI MA PRIMA DI TUTTO E TUTTI NERETINI...PORTIAMO AVANTI IL COLORE GRANATA SENZA STARE A PROCCUPARCI DI ALTRE REALTA' CHE NON CI APPARTENGONO E NON CI RIGUARDANO...QUINDI STAI TRANQUILLO CHE SE MI CHIAMI LECCESE NON MI SENTO CHIAMATO IN CAUSA.

QUESTO E' QUANTO

SALUTI

AVANTI TORO

AVANTI ULTRAS

to ha detto...

vorrei portare a conoscenza di tutti un episodio che ha condizionato i nostri calciatori, sabato sera, nell'albergo in cui alloggiavano sono stati minacciati, tanto che due di loro sono stati riaccompagnati a Bari scortati dalla polizia che è anche rimasta tutta la notte a guardia dell'albergo.

Neretino inside ha detto...

x to: Parli del terlizzi???

to ha detto...

no parlo del molfetta

KAPUBANDA ha detto...

si ma di anche da chi so stati minacciati...di certo non neretini...dilla tutta altrimenti lo racconto io

coregranata86 ha detto...

to ma tu lo sai da chi sono stati minacciati??perchè nn lo dici tanto lo sanno tutti..

antonio ha detto...

beati voi, tutti, che continuate a parlare di pseudo rispetto tra tifoserie; se volete vedere cos'è il rispetto e cos' il vero tifoso o ultras che dir si voglia, anche se rafforzato da un vecchio gemellaggio, vi inviterei, laddove ne abbiate la possibilità, a vedere quanto successo prima, durante e dopo la partita di ieri in c2 tra barletta e catanzaro; quello è rispetto tra tifoserie, quello è, soprattutto, sport

antonio l'osservatore neutrale

nikola ha detto...

NON CI SONO PAROLE DOPO QUEI CORI CONTRO IL MOLFETTA........................................HOOLIGANS SEMPRE

Neretino inside ha detto...

Nikola i cori sono stati reciproci e penso abbia influito molto l'importanza della gara, ora nn fate le vittime perchè anche voi avete insultato!! X ANTONIO ho visto anche barletta catanzaro e devo dire k è stato veramente uno spettacolo sportivo di correttezza l'abbraccio tra le due tifoserie chapeau!!

nikola ha detto...

se voi non iniziavate con quei cori sarebbe andato tutto bene non dite che siamo vittime

NardòNelCuore ha detto...

Oh ma è un coro da stadio, ripigliati per dio. Gli sfotto' ci sono sempre stati, e sempre ci saranno, fossero questi tutti i problemi, ne vorrei a milioni.

Mamello ha detto...

Dopo che vi siete sfogati, la mia replica ai neretini, visto che si vergognano di essere leccesi:
1- è vero che avete sostenuto che si complottava ai danni del Nardò;
2- che i terlizzesi, come quasi tutti i baresi, non sono ospitali esono quasi paesi da terzo mondo?
3- che il presidente del Terlizzi, è una persona potente è può ottenere tutto?
4- che Canonico si compra tutto?
5- che i segnalinee di barletta erna stati inviati per favorire il Molfetta?
Che le squadre baresi tramavano ai vostri danni?
Se quanto asserisco è esagerato, leggetevi, quanto siete riuscite a vomitare nei giorni scorsi.
Per fortuna è finita come volevate e mi fa piacere. Circa il fatto della storia è vero: voi siete in molti a capire il calcio e seguire (siete stati 4.500, noi appena 150). Il Molfetta, invece, non ha mai avuto una storia calcistica, nè culturale ed ospitale.
Dopo essere stati a Nardò, e aver conosciuto la vostra civiltà, sicuramente cresceremo. Circa il fatto di vederci insieme in sedie D, ad onor del vero, non ci tengo anche perchè noi siamo baresi.
Auguri per mete sempre più ambiziose!

hooligans molfetta ha detto...

non è un problema nemmeno per noi lo sfottò...figurati..non ci facciamo problemi per nulla...ma che non facciate piu' i paraculi quando verrete a MOLFETTA...dovrete cantare quel coro anche qui da noi..mi sa che coloro che scrivono qui su questo sito non contino nulla...altrochè tifo organizzato..disorganizzato direi..mi volete dire che date l'iniziativa a chiunque di lanciare cori?...saltavano tutti anche quelli del settore diciamo organizzato...mi spieghi poi quella calca di gente a fine partita nel settore ospiti vicino ai ns. pulman? che ci facevate? non era finita la partita e gli sfottò annessi?

NardòNelCuore ha detto...

Ma infatti a me di vedervi in Serie D non me ne frega proprio nulla. Meno gente di quella zona c'è, meglio è. Mai nessuno di noi ha preso a sassaiate un pulman di una società, mai nessuno di noi ha sputato contro i dirigenti di altre società, mai nessuno di noi ha mostrato le chiappe pelose al vento, davanti a 4500 cittadini, tra cui erano presenti donne e bambini, mai nessuno di noi ha scritto striscioni di insulti, mai nessuno ci ha accolto in una tribuna decente come noi abbiamo fatto con tutti. E poi venite a dire che noi non abbiamo rispetto. Noi che veniamo chiamati incivili, infami e quant'altro perchè abbiamo cantato un semplicissimo coro da stadio "chi non salta è un barese", noi che è 1 intero campionato che passiamo a vedere torti arbitrali, magiche papere di portieri, minacce ai dirigenti e non solo, a noi che tutto e tutti hanno provato a toglierci il campionato che abbiamo dimostrato di meritare in tutti i sensi, stadio, pubblico, gioco e società E comunque noi non odiamo il Lecce, sempre "calcisticamente" parlando, siamo piu' o meno indifferenti al loro cammino sportivo. Anzi credo di essere orgoglioso di essere un Leccese, provincia da sempre distintasi.

Lavate la bocca prima di parlare del Nardò, come squadra, come società, come paese.

NardòNelCuore ha detto...

x hooligans molfetta, eravamo li a salutarvi, vi aspetta un lungo viaggio

coregranata86 ha detto...

x hooligans:1 nel vostro stadio avete il vostro settore dalla parte opposta del campo rispetto ai "distinti",di fianco al settore ospiti.noi abbiamo un'unica tribuna anche se poi abbiamo il nostro settore che in queste partite in particolare si crea un casino e tanti si aggiungono..come ti ho ripetuto 4000 nn si gestiscono come 500 e se dall'altro lato hanno preso iniziative personali è solo perchè la gara era sentitissima e cmq avete contribuito voi con i vostri gesti..cmq hai ragione pochi su questo sito c'erano a molfetta,io si però e ti ricordo che il vostro capo ultrà richiamò all'ordine quei ragazzini che provocavano sulla ringhiera.e poi ci fu l'applauso finale..cmq io nn comando niente se vuoi una fonte che come dici tu conti di più nel tifo organizzato neretino leggi sopra la nota di kapubanda..

to ha detto...

guardate che io non ho detto da chi sono stati minacciati perchè sono in corso indagini, piuttosto volevo sapere come mai lo sanno tutti? io non ho detto che sono stati i neretini ho solo detto che questo fatto ha condizionato in maniera negativa i calciatori, poi volevo rispondere a chi parla di numeri, elenco gli sport a Molfetta :
1) basket maschile in A dilettanti e in D,
2) pallavolo maschile in B1 e femminile in B2, tutte e due stanno puntando al salto di categoria;
3) calcio a 5 in serie B, 2° in classifica;
4) hockey maschile in A1, femminile non esiste più, ma ha vinto più volte il titolo italiano e coppe europee, con due squadre diverse, il titolo italiano era una questione tra loro due, e con la nazionale anche titoli europei;
5) tennistatovolo femminile in A1, seconda e partecipa a coppe europee,maschile in A2 e più volte in A1, da sempre Molfetta è considerata la capitale pugliese del tennistavolo pugliese e italia meridionale;
6)atletica sia femminile che maschile in A.
E chiedo scusa agli altri sport tipo la lotta libera, con campioni italiani in carica di cui sò poco, quindi come vedete c'è una dispersione notevole di tifosi, il calcio và e viene quindi dopo un anno di stop è già molto il seguito che sta avendo e per ultimo a chi a scritto che la terna ieri a diretto bene mi sa che la partita non la vista perchè il guardalinee sotto la tribuna era spaventato dall'inizio sbagliando tutti gli interventi ed intervenendo più volte a sproposito ed anche contro le decisioni arbitrali, e l'arbitro, non abituato a tale pubblico, è andato subito nel pallone, il secondo tempo non ci ha capito niente dopo il rigore si è giocato si e no dieci minuti perchè i giocatori del nardò simulavano chissa quali falli ed erano sempre per terra senza che lui facesse niente, per quanto riguarda i ragazzini io stesso li ho rimproverato perchè io al campo vado per vedere la partita non per litigare.

coregranata86 ha detto...

x to: qui sei in italia lo sport principale è il calcio e nn ci sono solo a molfetta il basket la pallavolo e tutti quegli sport secondari(e terziari va ahah)..nn ti attaccare a queste cazzate.molfetta fa 70000 abitanti e venire in 150 a giocarsi il campionato di calcio(ripeto:1^ sport nazionale)nn vi ha fatto fare una bella figura.nn parlare della partita che abbiamo avuto una valanga di occasioni per segnare ancora e ci mancavano di rito e montaldi(vai a vedere la classifica marcatori e capirai).Ho detto lo sanno tutti per il fatto che dicevi dell'albergo per fare una battuta visto che è girata la voce sull'aggressione(di certo nn gente di nardò cmq)

NardòNelCuore ha detto...

ma cosa parli dell'arbitraggio? guarda che al rigore doveva essere espulso anche il giocatore che ha preso la palla con le mani (doppia ammonizione), e invece non ha fatto nulla come in molte, troppe occasioni. Ma parlare di arbitraggio, in una gara in cui siete stati completamente surclassati, vuol dire non avere rispetto, di chi, vi ha umiliato calcisticamente, in ben 3 occasioni.

hooligans 1985 ha detto...

a noi mancavano Corrado Uva La Fortezza Ingrosso Parente Loseto Cataldo (questi son titolari) e x ultimo Chiapparino..Suarez a mezzo servizio ha giocato solo l'ultima parte della partita..avete un bel coraggio ad appendervi per la mancanza di soli due vs. giocatori..per quanto riguarda tutto il resto è stato fatto un bel nodo al fazzoletto...la ruota gira..

NardòNelCuore ha detto...

2 giocatori?

Di Rito, Montaldi, Veron, Marini, Moreno (che figura solo in panchina), Bassi e Contessa che hanno stretto i denti e dato conferma della loro presenza solo l'ultimo giorno. Anche voi avete un bel coraggio a parlare.

forza toro ha detto...

molfettesi vi siete offesi per un coro? problemi vostri e solo vostri! ovviamente questo mess è riferito solo a chi se l è presa e non a tutti i molfettesi perchè vedo che la maggioranza è intelligente

to ha detto...

cuoreg...., il fatto che siamo in italia è tutto da dimostrare visto come ci trattano, non puoi mica pretendere che la gente vada a prendere freddo per vedere una partita di eccellenza piuttosto che andare a vedere una pallavolo ad alto livello al calduccio di un palazzetto, non devi regolarti a nardò dove sta solo il calcio e per nardo...., io non mi sto assolutamente appellando all'arbitraggio, il nardò ha meritato di vincere, dico solo che un arbitraggio del genere fà sempre piacere averlo e tra l'altro ti sembra possibile che non ha ammonito nessuno del nardò?

forza toro ha detto...

cmq noi abbiamo cantato chi non salta è un barese e non un molfettese voi invece avete insultato direttamente noi neretini!cmq amici e cumpari scartamunde chiari..noi non ci sentiamo in difetto di nulla! ciao agli AMICI di molfetta

hooligans 1985 ha detto...

aspettare la tifoseria avversaria all'uscita è stata una bella provocazione..dopo che allo stadio ci avete fatto certi cori(comportatamento di una tifoseria intera..non di un singolo)..son problemi vs. se non controllate i cori che partono..desideriamo lo stesso vs. comportamento quando verrete qui al Paolo Poli di Molfetta se siete onesti con voi stessi..ma siete leccesi..farete i soliti paraculi di sempre!!..nessun rispetto per voi d'ora in poi..e vi abbiamo passato pure da bere qui a Molfetta..

coregranata86 ha detto...

x hooligans 1985:ma chi paraculo??ma c'eri all'andata a molfetta?ricordi quanti eravamo?e ci hai visti ieri?ma credete davvero di fare paura?cmq contenti voi..sai come si dice?chi si offende in culo la prende..

Neretino inside ha detto...

Se penso k ieri a Nardò c'erano più di 5200 persone e in altri campi di serie b cittadella-empoli 2500, Gallipoli-Padova1000; di 1divisione Marcianise-Rimini600 Ravenna-Pescara2250 Ternana-Cavese3000 Cosenza-Potenza4425; di 2DIVISIONE Aversa-Brindisi400 Barletta-Catanzaro3000 Gela-Cassino1835 e figuriamoci nelle serie ...minori c'era questo numero di spettatori mi viene la pelle d'oca!! Grande TORO al pari di grandi squadre VAMOSSSS riconquistiamo le categorie k ci appartengono

NardòNelCuore ha detto...

Vabbè dai basta per me si conclude qui la discussione. Questi famigerati ultras continuano a frignare per un coro, parlano di rispetto e quant altro, ma mi sa che non sanno nulla di cosa significhi. Quindi inutile perdere tempo

hooligans 1985 ha detto...

certo che siete piu' di noi..ma pur sempre paraculi..e noi HOOLIGANS eravamo siamo e saremo sempre contenti di NOI..non dobbiamo INCUTERE TIMORE A NESSUNO...la ns. storia e tradizione parla per noi..non ci ha caricati MAI NESSUNO...dal 1985 HOOLIGANS MOLFETTA..FIERI E VERI..

tranesevero ha detto...

Il Nardo',anche se sono tranese,è la squadra piu' forte del campionato e ha perso a Trani solo per un gol annullato ingiustamente.Il Liberty Molfetta è una squadra da meta' classifica che ha avuto un lungo periodo di forma.Premesso questo vorrei dire che il Nardo' vincera' il campionato pareggiando col Trani e i play-off andranno ai biancazzurri.

NardòNelCuore ha detto...

Quello che dici ti rende molto onore, in quanto sei stato molto obiettivo. Anche io credo che comunque dopo di noi la squadra più attrezzata è la FORTIS Trani, anche se, per forza di cose, lascerà punti per strada, visto che tra 2 domeniche dovrà venire qui a Nardò :P.

Pierpaolo ha detto...

Non cè assolutamente stato nessun coro contro il molfetta, e non facciamo i bambini "hai iniziato tu, ho iniziato io".
Ci sono stati provocatori da entrambe le parti,ma la tensione era alta data l'importanza della partita.
A Molfetta c'ero, rispetto i molfettesi e torno a sottolineare che i gruppi organizzati hanno fatto di tutto per evitare qualsiasi incomprensione, ma non è facile gestire 5000 persone.
Non so quelli di molfetta che scrivono su questo sito chi siano, se siano ultras o semplici ragazzini provocAtori,cmq per noi valgono le parole di Kapubanda, portavoce e leader del tifo neretino.
Infine voglio sottolineare che i neretini non hanno nulla a che fare con i leccesi (personalmente mi stanno sul cazzo)
SUPPORT YOUR LOCAL TEAM
Ultras Nardò!

NOS. ha detto...

X i ragazzi di molfetta... il nostro stadio dispone di un
a tribuna di 100 metri e solo 1 parte è occupata dai gruppi organizzati.. se l coro parte dalla parte totalmente opposta al nostro spicchio come possiamo fermarlo in partenza...
Guardate sto video. è la parte totalmente opposta al nostro settore.. E i coro contro i baresi son partiti tutti da li.

http://www.youtube.com/watch?v=WS0BixiKZO0

natosottoilsegnodeltoro ha detto...

x tranesevero
concordo pienamente quanto dici, forse con quel gol annullato a trani ora come ora qualcuno avrebbe già pensato a prepararsi per i play off. credo che il trani vincerà i play off!!!

natosottoilsegnodeltoro ha detto...

X N.O.S

non capisco perchè devi tante spiegazioni. paraculi di certo noi non lo siamo NERETINI FIERI DI ESSERLO: MA SENZA PROVINCIA!!!

NOS. ha detto...

non è dare spiegazioni.. è rispondere a un attacco nei confronti del tifo organizzato.. tutto ciò che succede in uno stadio non sempre ha come incipit i gruppi organizzati

anonimo ha detto...

ma insomma,siete entrati tranquilli,vi siete visto la partita,avete fatto gesti dal 1° al 90° minuto,anche qualcuno di noi,ma queste cose si sanno e non si prendono in considerazione!Vi state incazzando per un coro ke è partito dall'altro lato ed era impossibile domare!Nessuno ha lanciato cori offensivi contro il molfetta,siete usciti e nessuno vi ha fatto niente!Ma che volevate i pasticcini?noi siamo apposto e non abbiamo paura di nessuno!

Neretino87 ha detto...

Secondo me siete tutti ridicoli a giustificarvi con questi Baresi....o NAPOLETANI...!tanto è la stessa razza!e poi....fate tutti i grandi rinnegando la vostra provincia,e poi c'è gente che si trova a cantare anche x il lecce in curva nord!!!io sono prima di tutto un neretino,ma mi sento anche un leccese!!!pensiamo solo al toro....e non ad altro!x hooligans molfetta:CI NU ZUMPA NU BARESE EH.......!

gimmi68 ha detto...

Il nardò vincerà il campionato e la coppa italia perchè è una squadra bene organizzata a livello societario, ha un pubblico strpitoso che segue numeroso la squadra anche in trasferta , è un piacere vederli giocare perchè hanno una ottima organizzazione di gioco, vorrei dire ai tifosi molfettesi che non si può pretendere che una società nata ad estate inoltrata anche se farcita di tanti talenti pensare al salto di categoria, la maggioranza dei molfettesi vede ancora con diffidenza questa dirigenza che tranne la costituzione di una sede societaria approntata a gennaio non ha fatto molto per farsi conoscere dai molfettesi, poi il campo disastroso e le opache prestazioni in casa della squadra hanno fatto il resto. Da noi c'è il detto che dice: la gatta che voleva partorire in fretta fece i figli ciechi! questo per dire che quest'anno doveva servire come preparazione al prossimo campionato, fare conoscere la società e la squadra alla città in modo graduale senza caricare la squadra e i tifosi di aspettative vincenti.Veniamo da un anno senza calcio e i precedenti non erano stati esaltanti, serviva secondo me un pò di umiltà da parte della dirigenza e ce ne vuole da parte dei tifosi ai quali vorrei dire " il più forte non è chi vince ma chi dopo essere caduto si rialza e vince"

Antonio Giulio ha detto...

NERETINI FIERI DI ESSERLO: MA SENZA PROVINCIA!!!
NERETINI FIERI DI ESSERLO: MA SENZA PROVINCIA!!!
NERETINI FIERI DI ESSERLO: MA SENZA PROVINCIA!!!

X NERETINO 87

RICORDA CHE IL VERO TIFOSO NERETINO NON PUO' SENTIRSI LECCESE O PEGGIO TIFARE LECCE....
I RINNEGATI PURTROPPO CI SONO OVUNQUE... CHE POSSANO ANNEGARE NELLA MERDA TUTTI...
E POI IO COME TANTI ALTRI NON POSSIAMO PARAGONARCI AI TRICASINI O MAGLIESI ANCHE QUELLE MMERDE SI SENTONO LECCESI MA NOI NO! NOI SIAMO NERETINI E SOLO NERETINI X SEMPRE NERETINI

forza toro ha detto...

sono di nardò,amo il nardò e tifo solo il nardò!mi dispiace che ci siano i neretini che tifano lecce,sicuramente penso che non si sentano davvero neretini!simu di nardò e si tifa sulu lu toru!voglio ricordare a quei rinnegati che in un campionato di serie c2 di qualche anno fà,in una partita dei play out giocata in casa contro la cavese,dalla nostra tribuna si vedevano chiaramente nel settore ospiti oltre le sciarpe bianco azzurre della cavese,degli infami che sventolavano le sciarpe del lecce!quindi se qualcuno non lo ricorda allora vuol dire che il toro non l ha sempre seguito!quindi a voi che vi chiamate tifosi del toro ma tifate pure il lecce, chiedo di farvi un esame di coscienza!grazie e forza toro sempre

Pierpaolo ha detto...

a tutti i neretini
che sono rinnegati
speriamo san Gregorio
che li abbia fulminati!

Pierpaolo ha detto...

a tutti i neretini
che sono rinnegati
speriamo san Gregorio
che li abbia fulminati!

coregranata86 ha detto...

NARDO' E' SOLO GRANATA!!!