Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Bisceglie: Arriva il derby col Molfetta. Ma i tifosi biancorossi non ci saranno

20 febbraio 2010
di ALESSANDRO CIANI PASSERI
Sarà una sfida incandescente quella che domenica pomeriggio andrà di scena al "Ventura" di Bisceglie.
Torna il grande calcio nella cittadina biscegliese, torna il derby tra Bisceglie e Molfetta.
Inutile dire che oltre ad essere uno dei derby più sentiti di Puglia, la sfida di domenica assume un'importanza ancor più rilevante vista l'alta posta in palio.

Da una parte il Bisceglie, reduce nelle ultime otto gare di 6 pareggi e 2 sconfitte (le ultime due maturate a Cerignola e Terlizzi) complice qualche decisione arbitrale alquanto opinabile e di episodi sfavorevoli, deciso a conquistare l'intera posta in palio per evitare di entrare nella bagarre della zona retrocessione (quest'anno dall'Eccellenza potrebbero retrocedere ben 6 squadre).
Dall'altra la Liberty Molfetta, corrazzata del torneo, obbligata a vincere per raggiungere la vetta attualmente a 3 punti di distacco e conquistare la serie D (tra l'altro Giovedì 18 i biancorossi hanno perso la finalissima di Coppa contro il Nardò).

Il Bisceglie cerca l'impresa e lo fa nel superderby contro la squadra nelle cui fila milita tra gli altri anche l'attesissimo Beppe Ingrosso (nella foto in alto con la maglia del Bisceglie), ex di lusso, già capitano dei nerazzurri fino a novembre prima di "abbandonare" la barca e accasarsi in biancorosso.
Mister Di Corato per la sfida di domenica dovrebbe recuperare Tritta e Diliso, contando sul rientro dopo un turno di squalifica del bomber Amedeo Di Pinto. Chi invece potrebbe rimanere ai box è il giovane esterno Colapietro, non al meglio della condizione.
La squadra capitanata dal grintoso e irriducibile Gaetano Malerba è pronta a giocare con il "coltello fra i denti" per conquistare dei punti fondamentali che significherebbero molto in chiave salvezza e vendicare la bugiarda sconfitta della gara d'andata maturata nei minuti finali nell'unico tiro nello specchio della porta dei locali dopo una grande gara di Di Pinto e soci.

La società nerazzurra conscia dell'importanza del match, chiama a raccolta i propri tifosi, stabilendo a € 5,00 il prezzo unico d'ingresso del tagliando allo stadio per qualsiasi settore.
La società nerazzurra invita tutti gli sportivi a gremire inizialmente la tribuna e successivamente la gradinata, così da stringersi tutti insieme nel sostenere la squadra.

Intanto, su disposizione della Prefettura di Bari, l' A.S. Bisceglie Calcio 1913 fa sapere che la tifoseria molfettese non potrà assistere alla gara di domenica.
La decisione, così come accaduto per la gara d'andata, è scaturita dall'accesa rivalità tra le due tifoserie nonchè dagli scontri avvenuti durante le gare disputate tra le due squadre negli anni precedenti.
Pertanto, si comunica che la vendita dei biglietti sarà riservata esclusivamente ai soli residenti nel Comune di Bisceglie previa presentazione del documento d´identità.

Nessun commento: