Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Real Altamura - Virtus Casarano 0-3

22 gennaio 2009
di Ivan Lupo

Nel turno infrasettimanale valido per la 6.a giornata di ritorno la Virtus Casarano di mister Bianchetti si impone sul difficile campo del Real Altamura per 3 reti a 0 grazie ad una prestazione esuberante ma accorta allo stesso tempo.
Riflettori accesi sul “Tonino D’Angelo” gia’ prima della gara a causa di una leggera nebbia che non ha abbandonato il terreno di gioco per l’intera prima frazione, accompagnata a tratti da una pioggia fitta.
L’allenatore rossoazzurro, che deve rinunciare all’infortunato Sanguinetti ed al febbricitante De Icco, schiera un inedito 4-2-3-1 con Leopizzi tra i pali, Fazio, Calabro, Niccolini e Palma sulla linea difensiva, Marchi e Rosciglione a ridosso dei trequartisti D’Anna, Bonaffini e Rocco con Villa terminale offensivo.
Modulo piu’ accorto per l’allenatore murgiano De Nora che opta per un 4-5-1 con Tranfa unica punta.
Fischio d’inizio del sig. Summa di Taranto ed al 3’ arriva il primo brivido per i padroni di casa: punizione di Villa dal vertice sinistro dell’area e palla che colpisce il palo con Bonaffini che, per un soffio, non trova il tap-in vincente.
Al quarto d’ora e’ ancora Villa a liberare in profondita’ Bonaffini, ma il centravanti e’ fermato dalla bandierina dell’assistente.
Il Real Altamura non trova varchi nelle strette maglie difensive rossoazzurre e si affida alle conclusioni dalla distanza. Al 19’ ci prova Di Benedetto su punizione, ma il tiro e’ intercettato dalla difesa. Al 21’ ancora una conclusione dalla tre quarti, ma il tiro di Bellante e’ abbondantemente alto sulla traversa.
Al 24’ dubbio episodio in area murgiana: corner dalla sinistra per la testa di Calabro che, al momento dello stacco, viene contrastato da un difensore altamurano; per il direttore di gara e’ tutto regolare e le proteste rossoazzurre costano un cartellino giallo a Bonaffini.
Tre minuti dopo ancora Casarano pericoloso con un pregevole scambio tra D’Anna e Bonaffini che mette in condizione quest’ultimo di calciare a botta sicura dal limite dell’area; il rasoterra e’ intercettato d’istinto dall’estremo difensore di casa Matarrese.
La Virtus pero’ preme incessantemente e, cinque minuti dopo, passa in vantaggio. Splendida apertura sulla sinistra di Marchi per D’Anna che si accentra ed entrato in area viene steso senza complimenti da Loiudice; ammonizione per il terzino biancorosso e calcio di rigore che lo specialista Villa non ha difficolta’ ad insaccare alle spalle di Matarrese.
Al 37’ l’episodio che condizionera’ la condotta tattica dei padroni di casa: fallo di Loiudice su Bonaffini e secondo giallo per il giovane difensore altamurano che guadagna anzitempo la via degli spogliatoi.
La gara diventa un monologo rossoazzurro. Al 41’ ci prova Villa da fuori area con Matarrese che spedisce in corner; al 44’ Rosciglione serve D’Anna il cui tiro dal limite e’ alto di un soffio; un minuto dopo a provarci e’ Marchi, ancora dal limite, ma la conclusione e’ deviata impercettibilmente in corner dalla difesa di casa. Dopo tre minuti di recupero termina la prima frazione di gioco.
Nel secondo tempo il Casarano entra in campo deciso a chiudere i conti ed al 4’ la formazione di mister Bianchetti trova il meritato raddoppio: servizio dalla destra di Bonaffini per Villa che appena entrato in area lascia partire una potente conclusione sulla quale nulla puo’ il portiere murgiano Matarrese.
Al 10’ la Virtus potrebbe triplicare, ma il gol di testa di Villa e’ annullato per una posizione di fuorigioco dello stesso attaccante.
Al 14’ si rivede il Real con una punizione di Righetti ben controllata da Leopizzi.
Al 25’ altro episodio dubbio in area altamurana: D’Anna prende palla sulla sinistra, punta e salta il diretto marcatore ma, entrato in area, viene steso al momento della conclusione; per il sig. Summa e’ tutto regolare.
Mister De Nora prova a correre ai ripari ed al 28’ effettua un doppio cambio: fuori Vicenti e Martimucci, dentro Maresca e Caputo.
La mossa, pero’, non argina le folate offensive del Casarano che, un minuto dopo, trova il terzo gol: ancora D’Anna entra in area dalla sinistra e serve sul secondo palo l’accorrente Bonaffini che di prima intenzione sigla lo 0-3 (foto: Fernando Mameli).
Mister Bianchetti decide che e’ il momento di inserire forze fresche ed al 31’ richiama D’Anna in panchina inserendo Rollo, mentre al 34’ sostituisce Rocco con Disantantonio. Tra i due cambi c’è spazio per un’azione dei padroni di casa: Tranfa riceve palla al limite dell’area e prova a sorprendere con un tocco morbido Leopizzi che, pero’, fa buona guardia.
Al 36’ ancora un cambio per parte: De Febbo per Salvi nel Real Altamura, Dama per Villa nella Virtus.
Ultimi minuti di gara con il Casarano in avanti a legittimare il risultato. Al 44’ ci prova Dama di testa su servizio di Rollo ma l’attaccante non inquadra lo specchio della porta. Nel secondo dei tre minuti di recupero e’ Disantantonio ad incaricarsi della battuta di un calcio piazzato dal limite dell’area ma la conclusione del centrocampista trova la respinta di Matarrese.
Finisce cosi’, con la legittima soddisfazione dei rossoazzurri che vanno a festeggiare assieme ai circa 50 instancabili tifosi che, nonostante il tempo inclemente e la giornata lavorativa, non hanno rinunciato a seguire la Virtus anche ad Altamura.

REAL ALTAMURA
Matarrese, Loiudice D., Valdez, Martimucci (73’ Caputo), Soto, Di Benedetto, De Febbo (81’ Salvi), Vicenti (73’ Maresca), Tranfa, Righetti, Bellante. A disp: Portoghese, Loiudice B., Proscia, Stolfa.

VIRTUS CASARANO
Leopizzi, Fazio, Palma, Marchi, Niccolini, Calabro, Rocco (79’ Disantantonio), Rosciglione, Villa (81’ Dama), Bonaffini, D’Anna (76’ Rollo). A disp: Leone, Secli’, Aragao, Presicce.

15 commenti:

Anonimo ha detto...

SOTTO A CHI TOCCA!!! FORZA CASARANO

Anonimo ha detto...

bastard khin d mmerd avete comprato la partita

blasco ha detto...

abbiamo comprato la partita ahahahahahhaahhaa fai ridere se stiamo a 6 punti dalla seconda
e ben 16 punti dalla terza ci sara' un motivo......ah vabbe' dimenticavo che sei solo un povero invidioso!!!

Anonimo ha detto...

oltre che comprare i giocatori comprare le terne arbitrali con i vostri sporchi soldi. siete ugulali a Moggi. siete il cancro del calcio

Anonimo ha detto...

sponsor ufficiale del "grande fratello" è la virtus casarano con i suoi undici cascatori e gli albitri compiacenti che abboccano

Anonimo ha detto...

TUTTI INVIDIOSI...

Boia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Boia ha detto...

beh certo che sentire certe cose da gente che il calcio l'ha visto solo e sempre in tv, mi fa veramente ridere.....FORZA CASARANO....

blasco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
blasco ha detto...

piu' andiamo avanti piu' il vostro complesso di inferiorita' diventa forte..poverini mi fate solo pena!!!

Anonimo ha detto...

avete ragione siamo poverini ma viviamo di soldi puliti e non rubiamo nessuno. il prossimo campionato vedremo chi guarderà le partite in tv

Anonimo ha detto...

potete dirmi dove abita il sig.Summa che vorrei comprarmi la prossima partita?

Casaranese ha detto...

ma lasciateli cuocere nel loro stesso brodo,ma nn lo vedete che si bruciano con le loro stesse parole,mo che abbiamo pareggiato col Nardo',niente tutti zitti,calmi,a ogni vittoria esce la stessa storia.

Lasciateli perdere proprio nn vedete che sono patetici.

Anonimo ha detto...

la partita con il nardo' era combinata per questo nessuno ha recriminato

Boia ha detto...

che ridere...rasentate il ridicolo...l'unica cosa che dispiace è il ritrovarmi a parlare con chi non ha mai respirato aria di C e che ha combattuto sempre per rimanere in eccellenza...potete solo sognarlo il palmares del Casarano...