Ricordiamo a tutti i lettori che mettiamo a disposizione un sistema aperto che permette nella maniera più democratica di commentare liberamente qualunque notizia, attivando così dei forum di discussione. E' un modo di partecipazione alla vita calcistica dell'Eccellenza pugliese, ma non deve diventare occasione di sfogo volgare. Mantenete sempre alto il livello di civiltà ed evitate di offendere gli interlocutori. Per commentare le notizie occorre disporre di un profilo GOOGLE o BLOGGER.

Virtus Casarano - Atletico Tricase 3-0

21 dicembre 2008
di Leandro Di Muro

Il Tricase esce tutto sommato a testa alta dal Capozza, malgrado il risultato sia rotondamente a favore dei locali (nella foto di casaranosport.it: un contrasto di gioco).
Tra l'altro, la Virtus si presenta con l'organico al completo, mentre mister Ruberto deve fare i conti con le assenze importanti degli squalificati Carlà e De Filippi e dell'infortunato Moretto, nonchè con Potì e Fumarola al 50% per risentimenti muscolari.
Subito in avvio la prima occasione per il Casarano con la punizione di Villa fuori di poco.
Al 5° punizione di Villa con tacco di Bonaffini che smarca un compagno che però è in fuorigioco.
Al 7° punizione di Iovino con Ruberto che spizzica di testa, ma anch'egli fermato in fuorigioco.
Al 14 ° incursione di D'Anna con Potì che interviene e sventa; ancora trenta secondi e D'Anna crossa troppo lungo per Villa.
Al 24° azione del Casarano con cross di Fazio dalla destra sul secondo palo per Bonaffini che in rovesciata mette sul fondo.
Al 27° Greco riceve palla a limite area e al momento di tirare viene fermato fallosamente da Calabro, che viene ammonito; punizione di Della Bona che passa sopra la traversa di pochi centimetri.
Al 32° Della Bona viene fermato al limite della propria area, ma l'arbitro assegna la punizione in favore del Casarano, con Villa che si esprime al meglio e mette il pallone nel set alla sinistra di Cesari per la rete del vantaggio.
Al 39° azione insistita del Casarano con D'Anna che suggerisce per Villa, il quale spreca spedendo alto sul fondo.
Nel finale del primo tempo una punizione per il Tricase dalla destra è alta per Ruberto e Basualdo mentre, sul secondo palo, Iovino non riesce a colpire ostacolato dal Fazio.
Inizio del secondo tempo e Stefanelli si incunea nella difesa casaranese e poi suggerisce per Iovino che, tutto solo al limite dell'area, svirgola alto mandando sul fondo.
Al 47° minuto punizione battuta da Iovino con colpo di testa di Greco e parata di Leopizzi, che sul tuffo colpisce col capo il palo; necessaria quindi la sostituzione (il portiere rossoblù verrà poi accompagnato al vicino nosocomio per accertamenti), col conseguente esordio del neo-acquisto Leone tra i pali del Capozza.
Al 53° uscita di Cesari che sventa sull'incursione di Bonaffini il quale, solitario al centro dell'area, cercava di beffare il portiere con un pallonetto.
Al 56° ancora pericoloso il Casarano ma Scazzi recupera e spedisce in angolo.
Al 57°, sugli sviluppi dell'angolo battuto da Bonaffini, è Niccolini che svetta e incorna in rete per il raddoppio.
Al 61° azione insistita sulla destra del Casarano con tiro di Fazio dal limite, bloccato a terra da Cesari.
Al 72° avanti il Casarano sulla fascia sinistra con Sanguinetti che crossa per Villa ma Della Bona respinge e D'Anna non riesce a ribadire ciccando goffamente il pallone.
All'81° calcio d'angolo per il Tricase battuto da Iovino e Leone fa fruttare i suoi quasi due metri di altezza e smanaccia sopra la testa di Fumarola.
All'84° D'Anna per Villa che prolunga per Bonaffini e Iovino si improvvisa difensore e salva. All'86° Bonaffini raccoglie al limite dell'area una respinta di Della Bona e lascia partire un siluro ad incrociare che finisce sul fondo.
Al 90° contropiede del Casarano con Sanapo che liscia l'intervento e Sanguinetti spreca sparando alto; un minuto dopo terza rete del Casarano, con D'Anna che raccoglie la respinta di Cesari su tiro di Villa ed aggiunge il proprio nome al tabellino dei marcatori.
Finale con i giocatori che si trovano a centrocampo per il terzo tempo e tifosi casaranesi che esultano per la decima vittoria consecutiva dei propri beniamini.
Gli uomini di mister Ruberto invece rientrano a Tricase con le ossa rotte per la batosta ricevuta, ma fieri di aver lottato dignitosamente contro una compagine dall'organico di livello indubbiamente superiore.
Adesso sosta di un turno per la pausa natalizia ed al rientro, il 4 Gennaio, il "DERBY" contro il Nardò per il Tricase e la non facile trasferta a Terlizzi per il Casarano.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

casaranesi Come i neretini........................bastardi

Anonimo ha detto...

SA LU TA TE LA CA PO LI STA...... E SE NE VAAAAAAAAAAAAAAAAAA LA CAPOLISTA SE NE VAAAAAA LA CAPOLISTA SE NE VA AAAAAA AAAAAAAA...... SPERAVATE PURE DI OTTENERE UN RISULTATO FAVOREVOLE??? POVERI ILLUSI!!! FORZA CASARANO E NARDò

CaSaRaNeSe ha detto...

tricasino ma scialle tue non ne tieni? ti devi arrangiare con quella del lecce?
pero' poi dopo nn piangere,te la cerchi proprio........
FORZA CASARANO!!!

tony66 ha detto...

come dicevo un po' di dpmeniche fa, le forze in questo campionato sono molto diverse ed il casarano è di un'altra categoria. per l'anonimo che dice bastardi... potrebbe anche firmarsi, è brutto essere vigliacchi... forse è più brutto che essere bastardi.